mercoledì 2 settembre 2015

RELAZIONE DI ACU AL II°CONVEGNO INTERNAZIONALE DI RISICOLTURA BIOLOGICA

Nessun commento:
The consumers' point of view on the organic rice as a correct example of sustainable food production
Gianni Cavinato(1), Serenella Cavinato(2),  and Emilio Senesi(3)

Risultati immagini per pianta di riso

ABSTRACT -  The paper deals with the point of view of one of the Italian most concerned consumers' association in food quality and sustainable food production.
Since its establishment, the mission of ACU has been aiming to improve the consumption of food made with technologies of low environmental impact and healthy for the people.
Organic brown rice is a perfect example of a sustainable model of production of quality food.

However some problems must be face, both in the plant growing step and in the processing and storage steps. Moreover, the label of organic rice, above all the brown organic rice, should be more complete and  clear in order to enforce the trust of the consumer.

Il nostro punto di vista è quello di sviluppare una visione sociale del modello di consumo, secondo il quale il consumo di prodotti alimentari deve privilegiare lo sviluppo di tecnologie produttive a basso impatto ambientali e favorire la salute della popolazione. Il consumo di riso integrale da coltivazione biologica rappresenta l’emblema di questo modello e il paradigma della sostenibilità.
L’indagine svolta è consistita nell’acquisto di prodotti di diverse marche: riso brillato, riso integrale, riso parboiled, riso biologico integrale e altre miscele di riso. Lo scopo è stato quello di valutare le dichiarazioni nutrizionali e le informazioni fornite al consumatore.
Va da sé che il mercato deve offrire al consumatore prodotti sani, privi di pesticidi e il più possibile naturalmente nutrienti, evitando o riducendo all’essenziale le lavorazioni che impoveriscono il valore nutrizionale del prodotto.
Il valore alimentare del riso è assai elevato, lo confermano i dati del consumo mondiale che fanno del riso una risorsa strategica per molti paesi. Per esempio, il consumo medio procapite in Cina è di circa 250 g, fornendo il 30% circa dell'apporto energetico giornaliero, in Brasile è di circa 110 grammi (circa 13-14 % dell'energia giornaliera) ma in Myanmar il consumo medio di riso è di quasi 580 grammi al giorno (circa il 73-74% dell'energia) [1]. In Italia il consumo di riso è stabile da oltre 20 anni con una media di circa 15 grammi al giorno (poco più del 2% dell'energia giornaliera), presentando però una variabilità notevole: al nord ovest il consumo di riso è quasi doppio rispetto al resto dell'Italia [1].
Il riso contiene proteine, lipidi, glucidi, sali minerali e vitamine in quantità considerevoli, che però vengono in parte ridotte dalle lavorazioni del risone.
Proteine. Generalmente il riso contiene dal 7  al 9 percento di proteine prevalentemente distribuite negli strati esterni della cariosside (aleurone). Sono da ricordare comunque le varietà integrali come il Vialone nano, l’Arborio, il venere ed altre che possono raggiungere tranquillamente l’8 percento di proteine.
La ricerca scientifica si è orientata ad ottenere varietà con sempre maggiore quantità di proteine, tuttavia la lavorazione del risone a riso brillato vanifica questi obiettivi, in quanto una parte delle stesse proteine si perde con la lavorazione di brillatura (raffinatura).
Il riso, come tutti i cereali è carente di alcuni aminoacidi essenziali. Si tratta della Lisina e del Triptofano per il riso brillato e solo della Lisina per il riso integrale.
Per la sua maggiore completezza le proteine del riso integrale sono anche utilizzate meglio dal nostro organismo. L’utilizzazione netta delle proteine del riso integrale è pari al 70 percento, mentre quella del riso brillato è pari al 55 percento. Ciò significa che quando si mangiano 100 g. di riso brillato dove 7 g sono di proteine, solo 3,8 g vengono assorbite ed utilizzate dal nostro organismo, mentre quando mangiamo 100 g dello stesso riso, però integrale, esso contiene almeno 8 g di proteine, di cui 5,6 g vengono assorbite ed utilizzate dall’organismo umano. Questi calcoli assumono un rilievo notevole quando il riso rappresenta la fonte principale di  proteine e di energia, come accade tra i paesi in via di sviluppo.
Lipidi. I lipidi del riso sono presenti in basse percentuali: dall’1,5 al 4,5 percento. Con le lavorazioni a riso raffinato queste percentuali si riducono almeno del 50%.Sulla composizione chimica di questi lipidi, che si trovano nel germe e nell’aleurone, è da sottolineare che è simile a quella dei lipidi del grano o del mais. Gli acidi grassi prevalenti sono infatti: oleico, linoleico, palmitico, linolenico e stearico, di cui alcuni sono pure essenziali.
E’ da sottolineare che i maggiori problemi per la conservazione del riso integrale sono imputabili alle modificazioni dei lipidi. La conservazione in condizioni di umidità e di temperatura non ideali può comportare lo sviluppo durante la cottura di odori sgradevoli dovuti a composti di ossidazione quali n-esanale, acetone e propionaldeide che sarebbe opportuno evitare di ingerire. E' per questo motivo che nei paesi sviluppati  il riso sia brillato che integrale viene confezionato sottovuoto da circa  30 anni. In questo modo si evita pure l’uso di additivi (glucosio, vaselina e talco, un tempo molto utilizzati) nel riso brillato. In  ogni caso, poiché i lipidi si conservano molto bene nel risone, una best practice da seguire è quella di lavorare il risone in  modo da ridurre il più possibile il tempo dall’effettivo consumo.
Glucidi e fibra grezza.  Il riso, come tutti i cereali contiene elevatissime quantità di glucidi. I valori possono arrivare anche all’80-85 percento. Ma ciò che ci interessa maggiormente è la fibra grezza, che nel riso integrale è pari all’1-4 percento, ma può anche arrivare e superare il 7 percento, mentre nel riso brillato è meno dell’1 percento.Questa grande differenza è data dal tipo di raffinazione e lavorazione del chicco che, eliminando gli strati più esterni del chicco, lo privano di buona parte della fibra che il chicco integrale contiene. Il consumo regolare di riso integrale, meglio se biologico, ricco di fibre, permette un buon transito intestinale, aumenta la massa fecale e diminuisce la pressione nel colon, contrastando anche il  fastidioso e doloroso problema della costipazione. Inoltre,  la fibra grezza ha anche  funzione di prebiotico, utile per la buona proliferazione dei ceppi batterici benefici.
Sali minerali. Il riso contiene diversi sali minerali ed oligoelementi. I maggiori sono il fosforo, il potassio, il calcio, il sodio, il ferro. Con la lavorazione a brillato si hanno perdite pari al 40-75 percento dei sali minerali  (perdite minime per potassio e fosforo, perdite maggiori per calcio, ferro e sodio).
Vitamine. Questi principi alimentari sono contenuti principalmente nella pula che viene eliminata dalla lavorazione del riso integrale in riso brillato. Particolare rilevanza assume la Tiamina, la cui carenza provoca il beriberi. Questa avitaminosi si manifestò nelle regioni asiatiche colonizzate dagli europei, dove la razione alimentare era costituita quasi esclusivamente da riso e dove i colonizzatori introdussero la tecnologia europea della raffinazione. Il beriberi non si era mai manifestato nelle popolazioni europee perché queste avevano un’alimentazione più variata e la vitamina B1 veniva assunta attraverso altri alimenti, mentre così non accadeva con le popolazioni asiatiche che si nutrivano quasi esclusivamente di riso.
In conclusione questa indagine ci permette di fornire due indicazioni:
1) le informazioni nutrizionali del riso biologico integrale dovrebbero essere il più complete possibili, includendo anche le vitamine (B1, B5, B6, PP)  ed i sali minerali più importanti (magnesio, fosforo);            

2) le informazioni sulla coltivazione biologica dovrebbero essere più complete e meno vaghe ed in particolare sarebbe opportuno sottolineare l’importanza, anche ambientale, della qualità e della salubrità dell’acqua utilizzata.

References: Riva M. 2008 Università di Scienze Gastronomiche, Pollenzo.
 (1) President ACU - Associazione Consumatori Utenti, Via Padre Luigi Monti 20, 20100 Milano, Italy.
(2) Professional Biologist Dietetician, Livraga (LO), Italy .

(3) Chief Food Department, ACU.
  

PRESIDIO NAZIONALE A ROMA CONTRO LO SBLOCCA ITALIA

Nessun commento:


Care/i tutte/i,

sarete certamente ormai tutte/i al corrente che il ministro Galletti ha preparato una proposta di Decreto attuativo della legge 133/2014 ex SbloccaItalia, dedicata espressamente a rilanciare la filiera degli INCENERITORI in Italia anziché andare verso quanto declamano retoricamente nei convegni e nella UE in merito alla strategia di Economia Circolare.

La proposta è decisamente una classica e pesantissima porcata di agosto, prevedendo la riclassificazione ed il potenziamento dei 42 inceneritori esistenti a "recupero di energia" ed eliminando il bacino regionale di riferimento in quanto impianti di "smaltimento", l'avvio dei 6 impianti ancora in stand-by per vari motivi (legali-ricorsi-mancato collaudo) come quello di MALAGROTTA di ALBANO LAZIALE e di S.VITTORE nel Lazio, ma anche quello di MASSAFRA in Puglia, di GIOIA TAURO in Calabria, di RUFINA in Toscana, e la previsione di 12 NUOVI INCENERITORI IN UNDICI REGIONI DIVERSE !!!!!!
Il decreto sarà proposto da Galletti nella Conferenza Stato-Regioni convocata a Roma per mercoledì 9 settembre nei pressi di Fontana di Trevi (a due passi da Montecitorio) dalle ore 11.

Per quest ragione è stato convocato un PRESIDIO NAZIONALE a ROMA per mercoledì 9 settembre dalle 10 alle 14 in PIAZZA DI MONTECITORIO promosso per ora da:
ZERO WASTE LAZIO - MOV. LEGGE RIFIUTI ZERO - MOV. TERRITORIO ZERO - CITTADINANZATTIVA onlus - MOVIMENTO VOLONTARIATO ITALIANO onlus - FARE VERDE onlus - CARTEINREGOLA Roma - SLOW FOOD Italia - ISDE Italia - MEDICINA DEMOCRATICA onlus - I Comitati di quartiere ed associazioni aderenti a ROMARIFIUTIZERO2020 ........ 

Vi invito a firmare la PETIZIONE on-line su Change che abbiamo lanciato l' 11 agosto e che oggi già conta oltre 2.000 firme ed a  DIFFONDERLA, per sensibilizzare ed informare chi ancora non conosce i termini della questione, di cui vi allego il link

ATTENZIONE A LAMPADE E LAMPADARI CONTRAFFATTI

Nessun commento:
 Risultati immagini per lampadario costoso


La sede nazionale dell’ACU-Associazione Consumatori Utenti ha ricevuto una segnalazione al numero verde
800 00 99 55 di vendite porta a porta di lampadari e lampade elettriche contraffatte.

In pratica vengono spacciati dei prodotti di note ditte che invece non lo sono e probabilmente sono di importazione. Questi prodotti sono privi di certificazione di conformità alle norme di sicurezza e il marchio CE, in apparenza corretto, in realtà non lo è.

ACU raccomanda di esigere sempre lo scontrino o ricevuta fiscale o fattura ogni volta che si acquista un prodotto come un lampadario o una lampada.

Il vademecum realizzato dall’ACU in collaborazione di Federlegnoarredo con il contributo del Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per la lotta alla contraffazione, offre una scheda tecnica e i consigli d’acquisto proprio sugli apparecchi di illuminazione.

Nel vademecum si trovano anche schede sugli armadi, guardaroba, pavimenti e serramenti in legno nonché i recapiti della Guardia di Finanza  ed altre istituzioni a cui segnalare le contraffazioni.


La Segreteria
ACU-Associazione Consumatori Utenti
Organizzazione Senza Scopo di Lucro
Via Padre Luigi Monti, 20/c
20162 Milano
Tel. 026615411
Fax 026425293

Seconda Conferenza Internazionale di Risicoltura biologica

Nessun commento:



images (1)



Dall'1 al 4 settembre 2015 si terrà la II° Conferenza Internazionale di risicoltura biologica, inizierà il 1 settembre al Parco delle Biodiversità a Milano EXPO e proseguirà in Lomellina (prov. Pavia). Parteciperanno all'incontro produttori, ricercatori, le organizzazioni di categoria, le associazioni  del settore, gli enti territoriali, le autorità locali ma anche studenti e docenti!
ACU darà il proprio contributo durante la giornata di giovedi 3 settembre durante la 4° sessione che si terrà alla Tenuta San Giovanni a Olevano di Lomellina (PV).
L'evento è organizzato da Federbio, Azienda Cascine Orsine (PV) e GAL Lomellina del Cuore.

Ecco il sito dell'evento: http://www.orpconference.eu/it/

mercoledì 8 luglio 2015

COMUNICATO STAMPA DEL 2 LUGLIO 2015

Nessun commento:

ivass

L’IVASS rende noto che sono state segnalate polizze fideiussorie false intestate a

FGIC UK LIMITED

impresa assicurativa con sede legale nel Regno Unito (C/o Mazars LLP, Tower Bridge House, St. Katharines Way, London – United Kingdom E1W 1DD), che era stata abilitata all’esercizio dell’attività assicurativa in Italia nel 2005, nei rami 14 (credito), 15 (cauzione) e 16 (perdite pecuniarie). In data 23 febbraio 2015 FGIC UK Limited ha dichiarato di aver cessato di sottoscrivere nuove polizze da gennaio 2008 e che la validità dell’ultima polizza emessa in Italia è terminata nel mese di agosto 2012. Pertanto, l’eventuale stipulazione di polizze recanti l’intestazione “FGIC UK LIMITED”, comporta per i contraenti l’insussistenza della copertura assicurativa e per gli intermediari lo svolgimento di un’attività non consentita dalle vigenti disposizioni normative.

Più in generale, l’IVASS raccomanda sempre di verificare, prima della sottoscrizione dei contratti, che gli stessi siano emessi da imprese regolarmente autorizzate allo svolgimento dell’attività assicurativa, tramite la consultazione sul sito www.ivass.it:

-       degli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia;
-       dell’elenco degli avvisi relativi a “Casi di contraffazione o società non autorizzate”;
-       del Registro unico degli intermediari assicurativi e dell’Elenco degli intermediari dell’Unione Europea.
I consumatori possono chiedere chiarimenti ed informazioni al Contact Center dell’IVASS al numero verde 800-486661 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.30.

Si invitano gli Organi di informazione a dare il massimo risalto al presente comunicato nell’interesse degli utenti.



Convegno di Consumers Forum: EDUCAZIONE FINANZIARIA E NON SOLO

Nessun commento:

Convegno di Consumers Forum sul tema:

EDUCAZIONE FINANZIARIA E NON SOLO

ROMA il 6 giugno 2015 in Piazza della Pilotta – Roma Eventi

 Ecco i link ai video:

Roma 09-06-15 Educazione finanziaria e non solo 1/2 Consumers Forum

Roma 09-06-15 Educazione finanziaria e non solo 2/2 Consumers Forum

=====   I  SINGOLI  INTERVENTI  ========

Roma 09-06-15 Educazione finanziaria e non solo - FABIO PICCIOLINI inizio, chiusura e intervista

Roma 09-06-15 Educazione finanziaria e non solo - ORESTE CALLIANO

Roma 09-06-15 Educazione finanziaria e non solo - GAIA COCCIARELLI

Roma 09-06-15 Educazione finanziaria e non solo - ROBERTO BATTAGLIA

Roma 09-06-15 Educazione finanziaria e non solo - MAGDA BIANCO

Roma 09-06-15 Educazione finanziaria e non solo - LEANDRO POLIDORI

Roma 09-06-15 Educazione finanziaria e non solo - ANTONIO TROVARELLI

Roma 09-06-15 Educazione finanziaria e non solo - GIUSEPPE D'AGOSTINO

Roma 09-06-15 Educazione finanziaria e non solo - GIOVANNA BAGGIO ROBUTTI

Roma 09-06-15 Educazione finanziaria e non solo - CAROLINA GIANARDI - Poste Italiane SpA

A TUTTI UN CORDIALE SALUTO

Carlo Cardarelli
ACU Marche

Convegno OGM- M5S

Nessun commento:


Ecco due video del convegno tenutosi dal Gruppo M5S del Senato sul tema OGM in agricoltura.

Carlo Cardarelli

Acu Marche


https://www.youtube.com/watch?v=Ai1IrZCxfwA




https://www.youtube.com/watch?v=B5b8Tf0cpcA

giovedì 18 giugno 2015

AL VIA LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE NAZIONALE DI “IO SONO ORIGINALE”

Nessun commento:


COMUNICATO STAMPA

Un coinvolgente road show e divertenti flash mob per dire no alla contraffazione

 Roma, 17 giugno 2015 - Grandi eventi in programma per “Io Sono Originale”, l’iniziativa finanziata dal Ministero dello Sviluppo economico Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione - UIBM e realizzata dalle associazioni dei consumatori*, che mette in campo attività di informazione e di sensibilizzazione per i cittadini sulla contraffazione e sulla tutela della proprietà industriale.
Per questa campagna di comunicazione nazionale, “Io Sono Originale” girerà l’Italia con un coinvolgente road show e divertenti flash mob  per arrivare dritto al cuore e alla mente delle persone con il suo importante messaggio: la contraffazione è un fenomeno che va combattuto, fa male alla nostra economia e alla nostra salute, scegliere prodotti originali è invece sinonimo di sicurezza e di garanzia.
Il primo a partire sarà il road show, un tour che toccherà 19 città italiane per un totale di 20 eventi pubblici. Prima tappa: 24 giugno a Torino per finire il 7 agosto a Senigallia (Ancona). Con l'obiettivo di coinvolgere il maggior numero di persone, gli eventi saranno organizzati in luoghi di grande aggregazione e durante manifestazioni pubbliche. Il road show non passerà inosservato: gazebo, totem e un pick up personalizzato “Io Sono Originale” compongono la struttura mobile dove si potranno ricevere materiali
informativi sulla lotta al falso e simpatici gadget. Non mancheranno inoltre spettacoli e giochi per i bambini.
Il 29 giugno a Milano è previsto invece il primo di sei flash mob  che coinvolgeranno poi le città di Brindisi, Como, Parma, Marsala e Viareggio.
Prima di ogni evento verranno allestiti dei punti informativi che potranno fornire informazioni sul progetto e distribuire  materiale sulla contraffazione.
I flash mob, cui daranno il là scuole di street-dance locali, coinvolgeranno i consumatori in un frenetico ballo collettivo.
Per la comunicazione dell’iniziativa verrà realizzata anche una campagna di guerrilla marketing “green” che nelle zone prossime all’evento segnalerà la presenza dei punti informativi e del flash mob. Sfruttando la sola azione dell’acqua verrà impresso sui marciapiedi e nelle piazze il logo dell’iniziativa per una comunicazione spettacolare e “ecologica”.

I calendari del road show e dei flash mob sono disponibili sul sito www.iosonoriginale.it.

Ufficio stampa_Io sono originale

Ufficio stampa Consumago