venerdì 7 settembre 2007

La parola al Consumatore: attenti ai raggiri degli agenti di ENEL

Oggi ci scrive Elisa di Torino, che ci racconta cosa le è capitato quando una mattina il campanello ha suonato e lei ha aperto a due giovani agenti di ENEL.

Se ENEL desiderasse replicare all'episodio avvenuto con ACU ed Elisa, contatti la nostra sede di Milano.


Buongiorno,

questa mattina sento suonare alla porta, apro e due giovani mi dicono di
essere dell'Enel e con evidente fretta mi chiedono se la bolletta della luce è
intestata a me.
Alla mia risposta affermativa mi dicono che devono compilare un modulo con
i miei dati, che mi consegnano in mano.
Alle mie perplessità mi comunicano che in questo modo potrò avere degli
sconti sulla bolletta della luce e del gas e che sicuramente ho sentito parlare
di questa cosa in televisione.
A questo punto capisco che non si tratta di un semplice modulo ma di un
contratto per passare da Eni a Enel nella fornitura del gas e dico che non mi
interessa, chiudendo la porta.

Vi scrivo perché penso che molte persone, meno attente di me, in
particolare anziani, rischiano di essere ingannate da queste modalità e quindi
di firmare un contratto su cui non sono adeguatamente informati.

Resto a disposizione per eventuali chiarimenti.

Distinti saluti

Elisa Moretti
Torino


Come sempre in questi casi, raccomandiamo di non firmare MAI nulla se non si è sicuri dell'identità della persona che ci si trova di fronte, di chiedere SEMPRE dei documenti di riconoscimento, e nel caso in cui il dubbio persistesse chiudete la porta e dite loro (se volete dare una spiegazion) che sarete voi a recarvi (eventualmente, s'intende) in una sede della ditta per avere chiarimenti.

Inoltre invitiamo chi avesse parenti o conoscenti anziani che non navigano in rete, ad avvisarli e a metterli in guardia dei pericoli che si possono correre nel firmare documenti proposti da sconosciuti, raccontando anche di questo episodio.

1 commento:

Anonimo ha detto...

L'ultima bolletta dell'Enel riporta dei deplian con relativi moduli da compilare se si intende cambiare contratto di fornitura, che comprenderebbe anche la fornitura di gas (??) e paventando un eventuale risparmio, ma non sono molto chiari i termini e i margini di convenienza. Per cui ho cestinato il tutto...., e mi chiedo, cosa bolle in pentola?