sabato 24 novembre 2007

Protesta contro la Roma - Latina: un successo!

AUTOSTRADA ROMA-LATINA: UN SUCCESSO LA MANIFESTAZIONE DI IERI

Si è svolta ieri, 22 Novembre 2007, la manifestazione di protesta contro il progetto della famigerata autostrada Roma-Latina, alla quale hanno partecipato centinaia di persone provenienti dal territorio che sarà attraversato e distrutto dell’agro romano e pontino.

Una delegazione del Comitato NO Corridoio Roma – Latina è stata ricevuta dagli assessori regionali Zaratti, Astorre e Nieri.

Dal confronto è stato ottenuto l’apertura di un TAVOLO di confronto tecnico e politico sull’opera con il delegato di Marrazzo: l’Ing. Pucci, ferme restando le posizioni del Comitato e delle Associazioni.

Elenchiamo le richieste del Comitato:

  • priorità alla trasformazione in treno metropolitano della vecchia ferrovia Roma-Formia, scarsamente utilizzata dalle FS dopo l’entrata in funzione della Tav;
  • Annullare ufficialmente l’attuale pubblicazione  della procedura e messa a disposizione dei cittadini di tutti i materiali necessari per procedere alle osservazione al progetto.
  • Ritirare, di concerto con la Giunta del Comune di Roma, la progettazione dei due sfioccamenti sulla Via Ostiense, sulla Via Laurentina e della gronda ferroviaria merci;
  • abbandonare la scelta autostradale fortemente distruttiva per l’ambiente e non risolutiva dei problemi di traffico soprattutto nella penetrazione a Roma;
  • favorire l’adeguamento della Pontina, per la sicurezza sull’intera tratta Roma - Terracina (corsie di emergenza, eliminazione degli incroci a raso, ecc) e la soluzione dei nodi generatori di traffico (svincolo Oceani e rampe di accesso al GRA);
  • eliminare i by passes di Pomezia e Aprilia;

In merito alle richieste avanzate, la delegazione regionale ha risposto positivamente riguardo al primo, secondo e terzo punto, mentre mantiene inalterata la propria posizione alla scelta autostradale. Inoltre, gli assessori hanno escluso il proseguimento dell’autostrada verso la Roma-Fiumicino, mentre hanno confermato la compartecipazione dei privati alla costruzione dell’opera e quindi all’imposizione del pedaggio.

Il confronto proseguirà sia sul piano politico che su quello tecnico, così come continuerà la mobilitazione delle comunità locali fino al raggiungimento dei nostri obiettivi.
A cura del Comitato NO corridoio Roma - Latina

x info: 3332152909 – 3334984691 – 3334370907   e.mail:nocorridoio@tiscali.it

Nessun commento: