domenica 16 dicembre 2007

Ecco cosa fare concretamente per ridurre il nostro impatto sull’ambiente

  • Risparmia energia, - Assumendo comportamenti responsabili per far funzionare al meglio gli impianti esistenti: usa lavatrici e lavastoviglie solo a carico pieno ; spegni le luci quando non servono e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici; sbrina sovente il frigorifero; pulisci spesso la serpentina, perché la polvere riduce la sua efficienza e tienila a una certa distanza dal muro in modo che possa circolare l'aria; metti il coperchio sulle pentole quando si porta l'acqua a ebollizione; evita che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola perché di lato non scalda; riduci gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria; non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni ; inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni - Sostituendo gli impianti poco efficienti con impianti più efficienti - lampade ad alta efficienza: a parità di potenza consumano delle lampade normali; ovvero ce ne vogliono 6 per consumare come 1 lampada normale; elettrodomestici di classe A o superiore; apparecchi elettronici ad alta efficienza ; scaldabagni a gas ; termovalvole da applicare ai termosifoni per programmarne l'accensione in relazione alle esigenze (perché tenerli accesi tutto il giorno nelle camere da letto o nei salotti che non si usano?) e per regolarne automaticamente la temperatura (perché continuare a tenerli accesi quando si sono raggiunti i gradi desiderati?); caldaie a condensazione
  • Privilegia i prodotti dell’agricoltura biologica: sono quelli a minor impronta ecologica (www.amab.it).
  • Acquista possibilmente prodotti locali, compra frutta e verdura di stagione per ridurre l'inquinamento ed il consumo di risorse necessari per il trasporto.
  • Non superare i 20 gradi di temperatura in casa , il gasolio inquina, il troppo caldo non fa bene alla salute ed è vietato dalla legge.
  • Usa per gli spostamenti i mezzi pubblici e la bicicletta
  • Diminuisci il consumo di carne: ogni hamburger equivale a 6 metri quadrati di alberi abbattuti e a 75 chili di gas responsabili dell'effetto serra. Mangiare meno carne o, perché no, non mangiarne affatto, è una scelta sociale. Una scelta solidale con chi ha fame e con il futuro del pianeta
  • Bevi acqua di rubinetto che è analizzata giornalmente, non sprecarla. Eviterai l’inquinamento degli autocarri che portano le bottiglie di acqua minerale su e giù per l’Italia, l’inquinamento per lo smaltimento delle bottiglie di plastica e il tuo affaticamento per il trasporto.
  • Rifuggi L’usa e getta. Chiedi che gli oggetti che compri siano riparabili: è meglio spendere qualche cosa in più, piuttosto che riempire le discariche di oggetti dalla breve durata e che hanno comunque inquinato per essere prodotti e trasportati.
  • Protesta quando ti incartano i prodotti con troppi imballaggi: li paghi almeno tre volte (come costi che il fornitore ti ricarica, come tassa smaltimenti rifiuti e come ambiente depauperato).
  • Privilegia i prodotti in vetro, meglio se in vuoto a rendere. Portati sempre da casa i sacchetti per fare la spesa: meglio ancora se usi delle borse in stoffa.
  • Ricicla con cura tutto il possibile: carta, vetro, plastica, lattine, ferraglie, polistirolo , indumenti, chiedi al tuo comune di adottare tutte le tecniche disponibili per evitare lo spreco di materiali anche i rifiuti vegetali e animali
  • Fai il pane in casa.
  • Compra l’olio biologico dal produttore e riutilizza le vecchie bottiglie d’olio.
  • Ricicla l’acqua per il water.
  • Denuncia le discariche abusive e chi deposita i rifiuti lungo strade e nei parchi .
  • Per acquistare consapevolmente leggi la “Guida al consumo critico” (EMI Edizioni) del Centro Nuovo Modello di Sviluppo - 050 / 826 354 e abbonati a AltrEconomia, 02/48953031 - www.altreconomia.it.

  • Compra solo ciò di cui hai effettivamente bisogno

Nessun commento: