martedì 8 gennaio 2008

Emergenza Rifiuti a Napoli: Comunicato stampa di Nicola Vetrano, Presidente Regionale ACU

L’Associazione Consumatori Utenti della Campania, in accordo con la Presidenza Nazionale studierà tutte le forme politicamente possibili e giuridicamente sostenibili di disobbedienza fiscale alla tassa sui rifiuti solidi urbani, che, a nostro avviso, dovrebbe essere sospesa per almeno 3 anni nelle provincie campane di Napoli, Caserta, Avellino e Benevento, tuttora travolte dalla c.d. “Emergenza Rifiuti”: con il riconoscimento dello stato di calamità, ai fini fiscali (dunque ACU Campania aderisce idealmente all’incontro di stamane promosso dallo studio legale Coccia e dai giuristi democratici campani), si darebbe un segnale chiaro alla cittadinanza campana, che così potrebbe meglio accettare ulteriori sacrifici temporanei finalizzati allo smaltimento dell’immondizia accumulata nelle strade.
Non è obbligatorio che la rispsota positiva per il comune di Napoli sia nella riapertura della discarica di Pianura, anzi vanno incoraggiati gli sforzi del Sindaco di Napoli di trovare siti alternativi alla città stessa ed in questo senso l’ACU aderisce alla manifestazione di mercoledì 9/1, promossa dai cittadini e dai comitati civici, con partenza da Piazza del Gesù alle 17.30, a Napoli, cui invita partecipare tutti i suoi militanti ed attivisti.

L’altro segnale da dare riguarda la raccolta differenziata, che è l’unica premessa all’utilizzo corretto, e nel rispetto delle normative europee vigenti, dell’inceneritore di Acerra, verso la cui ubicazione, in uno spazio già devastato dai rifiuti tossici, restano tutte le perplessità manifestate dal 2004 ad ora; in ogni caso, con la stessa giusta decisione, con la quale il governo nazionale ha imposto la riapertura delle scuole in tutta la Provincia di Napoli, vanno diffidati i sindaci di tutti i comuni interessati all’appostamento in strada delle campane per la raccolta differenziata, procedendo in termini di sanzioni pesanti, anche fino allo scioglimento dei consigli comunali, per i comuni che non inizieranno subito tale raccolta, ed ancora il genio civile ed i mezzi dell’esercito devono vigilare di notte e soprattutto, onde impedire che in Campania vengano riversati rifiuti tossici, a partire dall’alto casertano, provenienti da altre regioni italiane.

Chi ha diretto la regione Campania, e prima il commissario rifiuti, insistendo solo sull’inceneritore di Acerra, dietro il quale vi è la resa (voluta?) della Pubblica Amministrazione, degli interessi collettivi alle ragioni del profitto dei privati spregiudicati costruttori della FIBE, deve dimettersi onde evitare che tale logica si perpetui e che il terminato inceneritore di Acerra, magari assieme a beni comuni come lo stesso servizio idrico provinciale, divenga oggetto di gigantesche operazioni di appropriazione privatistica, da parte di multinazionali, come Veolia…

Proprio per salvare il meglio di quanto Antonio Bassolino ha fatto per Napoli e la Campania, il recupero di uno spirito pubblico ormai smarrito, almeno dal 2004, è ora venuto il momento di passare la mano; un gesto, questo sì, responsabile, che eviterebbe fughe in avanti della politica politicante e darebbe a tutti coloro che vivono e lavorano in campania, tanti in condizioni precarie, il sendo delle precise responsabilità.

Noi, come ACU, vigileremo su quanto accade, sempre vicini alle ragioni dei bimbi e dei cittadini tutti, a partire dalle donne, casalinghe, contadine, lavoratrici, mamme, non escludendo la proposizione del nuovo strumento giudiziario della Class Action, introdotto dalla legge finanziaria, a tutela dei diritti vitali negati da questo schifo, che vediamo in strada, che ammorba ed inquina le nostre vite, il nostro futuro, la nostra immagine internazionale, facendoci tornare almeno a quarant’anni fa.

ORA BASTA!
Non vogliamo più essere snobbati da una classe politica autoreferenziale e poco attenta, se non in termini strumentali, alla rappresentanza delle istanze sociali dei bisogni e dei diritti dei cittadini – utenti.

AVV.NICOLA VETRANO
Presidente Regionale ACU Campania


SCARICA IL VOLANTINO DELLA MANIFESTAZIONE CHE SI TERRA' A NAPOLI IL 9 GENNAIO!

 

Nessun commento: