giovedì 23 ottobre 2008

Ciampino: fermare subito la vendita degli slot liberati da Easy Jet

Comunicato Stampa del Comitato per la riduzione dell'impatto amboentale dell'aeroporto di Ciampino

Apprendiamo dalla stampa della provocatoria intenzione di assegnare ad altre compagnie gli slot lasciati liberi dal trasferimento imminente della compagnia Easy Jet da Ciampino a Fiumicino.

Dopo le numerose dichiarazioni e promesse in difesa dei cittadini di tutti i livelli istituzionali, dal Governo alle istituzioni locali, sarebbe assurdo che di fronte ad uno spontaneo calo del traffico il Governo rispondesse con un nuovo aumento del traffico.

Come ha confermato l’ARPA Lazio attraverso il sistema di monitoraggio acustico CRISTAL, la salute dei cittadini è a rischio e ogni limite di legge è superato a dal traffico aereo di Ciampino, sia di giorno che di notte.

Ma soprattutto vogliamo chiedere al Governo ed all’Unione Europea: chi paga?

Chi paga il costo dei biglietti venduti a 10 Euro se, in base a quanto pubblicato dal Sole 24 Ore dell’11 settembre 2008, il costo di un volo Roma-Londra costa di soli costi operativi (cioè senza contare alcun guadagno) almeno 150 Euro per ogni sedile che viaggia (con o senza il passeggero seduto)?

Chi paga, considerato che l’Unione Europea ha stabilito che i contributi possono essere erogati al massimo per tre anni, mentre a Ciampino questa farsa va avanti dal 2000?

Chi paga e con quali soldi per continuare a mettere a rischio la salute dei cittadini?

info@comitatoaeroportociampino.it

www.comitatoaeroportociampino.it

Ciampino, 22 ottobre 2008

Nessun commento: