venerdì 14 novembre 2008

Basta ai tagli sul sostegno alle fasce deboli, non se ne può più!!!

Una donna lotta per sua figlia. Questa petizione ha un successo particolare,  in quanto è l'unica che sembra avere una sua storia, un percorso e un consenso trasversale tra conosciuti e sconosciuti, è "strana" perchè si differenzia dal  torpore generalizzato.  Difendiamo questa "stranezza", se vi capita di apprezzare  la "STRANEZZA", quando ci salva dal torpore della ragione: leggetevi la  petizione ,firmate e diffondete.
http://petizionionline.tiscali.it/sign/list/bastaaitaglisulsostegno

Statutodella petizione  

A: Presidente della  Repubblica Italiana e ministro pubblica istruzione 

Creo questa petizione per  dar voce a quanti sono nella stessa situazione di mia figlia. Spero di ricevere  tante firme e tanti consigli e idee per unirci sul da farsi. Sono stanca di  soffrire nel vedere negati i diritti dei ns figli !! Vi prego inoltre di  pubblicare quanto sto diffondendo dove possibile:   Gentilissimi , voi non  potete immaginare a quanti enti ho scritto , compresi tutti i ministeri dell’attuale governo, dove mi chiedo se chi per legge, dagli italiani votato ,  dovrebbe tutelarci, cosa in realta’ pensa dei disabili…. e chi trovandosi invece all’opposizione cosa fa per farci ottenere qualcosa in piu’ invece di retrocedere.  E’ una vergogna e sconfitta per l’umanita.’  Cosa dire… anche la  Chiesa che interviene su tutto e su tutto pubblica encicliche non e’ che ha mai  lasciato niente di scritto per noi.  Intanto sapete qual’e’ la beffa che si  aggiunge al danno, motivo per cui vi scrivo e che doppiamente denuncio? Nemmeno  si son presi la briga di rispondermi, nemmeno uno fra tutti i destinatari:   Volete vedere che si son pure offesi nella loro”dignita”?????? 

A: 'redazione. web@governo.it'

Oggetto: Non se ne puo' piu!!!!!!!!! ancora tagli al sostegno  e alle fasce deboli   Non e' possibile, sempre peggio!!! scrivo per denunciare  una situazone grave e per chiedere sul da farsi.  Senza il minimo preavviso  ieri mattina a mia figlia Rosanna e a tanti altri bambini disabili della scuola  media con grande sorpresa e' stato comunicato che il sostegno si e' ridotto di  molto anche se la riunione precedente risalente a maggio riportava la  necessita’ di un sostegno 1/1.Questa situazione ha veramente stancato i  genitori e i bambini disabili di ogni ordine e grado ancora vittime di ogni  sorta di sorpruso da parte dello Stato assente e indifferente anzi peggio in  quanto sempre pronto a toglierci ciò che si spetta di diritto invece di  aumentarlo e questo fa ancor piu’ soffrire in quanto la situazione non solo non  migliora ma peggiora addirittura.  Cosa dobbiamo fare di radicale e forte che  che metta fine a questa discrimazione??? possibile che a livello politico non ci tuteli nessuno, nessuno si oppone al parlamento ai tagli sui ns figli???
Vorrei continuare a elencare i torti a cui sono sottoposti i ns figli e le loro  famiglie ma sinceramente il dolore ci attanaglia da non poterne nemmeno piu’  parlarne, tanto chi ci ascolta??? Nessuno di voi si chiede come si fa a vivere  con tanti problemi economici e con dei figli disabili?? cosa farebbero coloro  che legiferano ( abituati ad avere le barche, le vacanze costose e ad avere la  spudoratezza anche di apparire sui settimanali Gossip) con appena 1200 euro al  mese??? Se ci penso ci sentiamo eroi, molti di loro al posto ns si sarebbero  suicidati.. …
Grazie, se qualcuno si degna di rispondermi ………
Isabella  Difonzo

Nessun commento: