mercoledì 4 marzo 2009

Ferrovie dimenticate

L’Associazione culturale LiberaMente di Rocchetta S.A. (Fg),  partecipa alla Seconda Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate Per Non dimenticare la storica tratta Avellino-Rocchetta

Domenica 1 marzo dalle ore 10,00 Piazza Aldo Moro – Rocchetta Sant’Antonio

«C’è una musica in quel treno, che si muove e va lontano, musica di terza classe in partenza per ...». Sull’onda della musica straordinaria  di Eugenio Bennato l'associazione Culturale LiberaMente di Rocchetta Sant'Antonio promuove una grande manifestazione di sensibilizzazione della pubblica opinione nazionale sulle ferrovie d’epoca del nostro Paese.
La  tratta storica Avellino –Rocchetta Sant’Antonio nel cuore del Mezzogiorno d’Italia, cerniera dauno-irpina-lucana il teatro naturale di un sud ricco di cultura, ambiente, qualità, saperi e sapori al centro d della Seconda Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate organizzata da Co.Mo.Do. (una confederazione di Associazioni che si occupano di mobilità alternativa, tempo libero e attività outdoor), L’Associazione interregionale “LiberaMente” vuole portare in mezzo alla gente, ai giovani un patrimoni dimenticato, ingiustamente abbandonata dalla politica dei numeri a danno delle identità e delle radici del popolo meridionale. Pane, vino  e mito le parole magiche cha accompagnano da sempre lo sbuffo del trenino che tiene idealmente insieme la speranza del domani del Mezzogiorno d’Italia. Terra antica, terra di lavoro, terra di gualani, di briganti di cultori e poeti, l’antica daunia.irpinia-lucania, terra del lupo si riconosce da sempre nella sua tratta ferroviaria. Il Ministro De Sanctis, la volle per “avvicinare le genti e togliere dall’isolamento atavico le aree interne. Scotellaro e Levi la percorsero nei loro viaggi reali e di fantasia.
L'Associazione Culturale LiberaMente con amore e passione propone   per domenica: in mattinata in piazza Aldo Moro in Rocchetta Sant’Antonio (Fg) dalle ore 10, una mostra fotografica sulla Stazione e sulla tratta ferroviaria Rocchetta Avellino; alle ore 12,30 - Piazza Aldo Moro - stand informativo sulla giornata con raccolta firme per l'approvazione della legge sul recupero delle ferrovie in disuso (Disegno di legge, Senato, n.1170 del 15.11.2006, presentato dalla senatrice Anna Donati) e sostenuto dal Coordinamento Nazionale Piccoli Comuni Italiani. - Seguirà durante tutta la giornata visite guidate lungo i sentieri che portano alla stazione ferroviaria. (Info: rec. 347 25 18 300 fax 0885 890209 e mail info@liberamenteonline.com).

Un modo questo per cercare di non dimenticare e non lasciare scomparire un'importante traccia, realizzata dal genio politico di Francesco De Sanctis. In modo particolare l'Associazione vuole puntualizzare anche la mancanza di interventi sulle infrastrutture di collegamento con le stazioni ferroviarie che (come nel caso della SS 303 Rocchetta - Rocchetta Scalo) versano in condizioni pietose al tal punto da scoraggiare i viaggiatori all'utilizzo del treno anche per tratte interregionali.

Grazie per l'immensa pazienza e cortesia nel riservarci un po' di spazio Associazione Culturale LiberaMente - Rocchetta Sant'Antonio (FG) - http://www.liberamenteonline.com/ferrovia.htm.

Nessun commento: