lunedì 8 giugno 2009

Vecchie lampadine: il divisto rimane. Alcune tipologie già bandite da settembre 2009

clip_image002

COMUNICATO STAMPA ASSIL

Milano, 4 Giugno 2009

ASSIL, Associazione Nazionale Produttori Illuminazione, tiene a precisare che nei giorni scorsi alcuni media italiani hanno veicolato informazioni non corrette in merito allo stato dell’arte delle attività volte a garantire un maggiore risparmio energetico.

Da alcune notizie, riportate da carta stampata e televisione, emerge che l’emendamento approvato il 14 maggio dalla Commissione Industria del Senato abolisce il divieto di importazione e commercializzazione di lampade ad incandescenza, introdotto dalla Finanziaria 2008, che avrebbe dovuto entrare in vigore nel 2011. L’informazione divulgata non tiene però conto del fatto che tale emendamento era indispensabile in quanto il comma 163 dell’articolo 2 della legge finanziaria 2008 era in palese contrasto con il Regolamento 244/2009/CE, già in vigore dal 13 aprile 2009.

Tale Regolamento attuativo della direttiva 2003/52/CE, che istituisce un quadro per la progettazione ecocompatibile di prodotti che consumano energia (Direttiva EuP), introduce il divieto di importazione e commercializzazione per alcune tipologie di lampade ad incandescenza già a partire da settembre 2009, e non da gennaio 2011, apportando benefici in termini di risparmio energetico con ampio anticipo rispetto a quanto previsto dalla legge finanziaria.

Va precisato, inoltre, che il comma 163 prescriveva un divieto immediato e generalizzato per le lampade ad incandescenza vietando, ad esempio, molte delle lampadine presenti nei fari delle auto in circolazione e altre tipologie di lampade ad incandescenza e ad alogeni che invece sono ancora ammesse, ma che saranno gradualmente eliminate dal mercato con le tempistiche riportate nel Regolamento stesso.

Per tanto, è importante sottolineare che l’approvazione dell’emendamento era un atto dovuto non per aiutare le imprese che non hanno innovato, così come affermato a più riprese dai media, bensì per allineare il nostro paese alle Direttive Comunitarie.

ASSIL, Associazione Nazionale Produttori Illuminazione, nasce su impulso delle principali aziende del settore illuminazione con l’obiettivo di rispondere in maniera adeguata alle esigenze reali delle imprese e di fornire servizi ad alto valore aggiunto. Ad ASSIL aderiscono numerose aziende espressione dei gruppi: Apparecchi di Illuminazione, Componenti elettrici per Illuminazione, Sorgenti Luminose.

Per maggiori informazioni:

ASSIL, Via Monte Rosa, 96 20149 Milano, Tel. 02.97373352 Fax 02.97373468

Nessun commento: