martedì 28 luglio 2009

COMUNICATO STAMPA DAL COMITATO PROMOTORE DELLO SVILUPPO NELLA LEGALITA’ A BAGNOLI

 

Assessorato allo Sviluppo del Comune di Napoli

Si trasmette, in allegato, il comunicato trasmesso dal Comitato promotore dello Sviluppo nella Legalità a Bagnoli, relativo alla discussione tenutasi nella assemblea pubblica del 7 luglio, avente all'ordine del giorno "Discussione in merito all'ordinanza della Giunta Comunale di Napoli n. 599 del 1 giugno 2009":
I cittadini di Bagnoli, riunitisi nell’assemblea convocata dal “Comitato promotore dello
sviluppo nella legalità a Bagnoli”, in data 7 luglio ’09, presso la sede consiliare della X
Municipalità, con all’ordine del giorno: Discussione in merito all’ordinanza della giunta
comunale di Napoli n° 599 del 1 giugno 2009, esprimono vivo apprezzamento verso
l’impegno dell’Amministrazione Comunale, in particolare nelle persone degli assessori Prof.
Luigi Scotti e Prof. Mario Raffa, per come hanno sinora affrontato e tentato di risolvere gli
elementi conflittuali tra cittadini ed imprenditori, derivanti dal fenomeno della movida in
città e in particolare nel quartiere di Bagnoli (inquinamento acustico notturno, sicurezza,
viabilità).
L’assemblea è concorde nel ritenere l’ordinanza comunale n° 599, definita anche “la dolce
movida”, un primo coraggioso passo con cui si vuole rendere compatibili le ragioni degli
imprenditori con il diritto al riposo, alla mobilità e alla sicurezza dei cittadini. Si ringrazia il
corpo della Polizia Municipale e il suo comandante Generale Sementa, per il difficile
compito svolto per il ripristino della legalità a Napoli.
Nel condividere i principi dell’ordinanza, l’assemblea ribadisce la consapevolezza che il
litorale di Bagnoli è una risorsa da valorizzare anche a fini produttivi ed
occupazionali, ma al contempo afferma che lo sviluppo non è sostenibile se riduce la
qualità della vita dei residenti e non fonda le sue radici nella legalità.
L’assemblea pertanto invita l’Amministrazione comunale a  continuare l’azione di
controllo e, consapevole che promuovere il rispetto delle regole è, dopo anni di lassismo,
una sfida difficile, afferma la necessità di favorire la cultura della partecipazione, del
confronto e della condivisione.
Infine l’assemblea invita l’Amministrazione a  convocare tavoli di concertazione sul
tema Bagnoli, con tutti i soggetti interessati – operatori dei lidi turistici, residenti, giovani
e associazioni – poiché forte è la convinzione che il quartiere sappia, nei momenti difficili,
trovare le giuste convergenze.
L’assemblea fa appello alla Magistratura civile ed amministrativa, alla Prefettura ed alle
Forze dell’Ordine, affinché venga esercitata la massima vigilanza per il rispetto delle regole
di convivenza civile per lo sviluppo nella legalità.


Il Comitato promotore dello SVILUPPO NELLA LEGALITÀ a Bagnoli
Arci Pesca Fisa – Circolo di Bagnoli
Ecomuseo del Mare e della Pesca dei Campi Flegrei Onlus
Associazione Napoli Ovest Onlus
Associazione Revenge
Comitato Notti Serene
Rete Sistemi Locali di Sviluppo Territoriale
Associazione Ambiente e Salute
Gruppo PD alla X Municipalità

Nessun commento: