mercoledì 23 settembre 2009

La Commissione Europea sceglie Agenda 21 come partner in Italia sulla lotta ai cambiamenti climatici.

La firma dell’accordo è prevista sabato 19 settembre ad Arenzano, in Provincia di Genova, nell’ambito della decima Assemblea annuale di Agenda 21.

La Commissione Europea ha scelto Agenda 21 come struttura di supporto in Italia per divulgare l'azione sulla lotta ai cambiamenti climatici. L’associazione, che raccoglie oltre 500 enti locali tra i quali anche Roma e Milano, avrà infatti il compito di promuovere l’adesione fra le città italiane al Patto dei sindaci della UE che prevede lo sviluppo e l’implementazione di politiche energetiche più efficienti.

“La risposta delle città italiane – commenta Pedro Ballesteros Torres, responsabile del Patto dei Sindaci lanciato dalla Commissione Europea – è stata veramente buona fin dall’inizio. Ciò dimostra che questo paese in realtà è già pronto a prendere impegni sempre più seri sul fronte dei cambiamenti climatici rispondendo alle preoccupazioni e alle esigenze dei cittadini con iniziative e progetti concreti.”

L’accordo, che riconosce ad Agenda 21 il ruolo di struttura di supporto, verrà siglato ufficialmente sabato  19 settembre alle 11.00 in occasione della decima Assemblea annuale di Agenda 21 Italia che si terrà nella sede della Fondazione Muvita, in Via Marconi 165, ad Arenzano, in provincia di Genova.

“Sono più di 120 i comuni che hanno aderito al Patto dei Sindaci in Italia – sottolinea Emilio D’Alessio, Presidente di Agenda 21 Italia - e rappresentano enti locali di tutta Italia. Questo dimostra che è possibile adottare buone pratiche a favore della tutela del clima indipendentemente dalle dimensioni delle città e dal territorio.”

L’elenco (http://www.eumayors.eu/covenant_cities/list_en.htm?cc=it) attraversa infatti  tutto lo stivale da Ancona a Bologna, passando per Padova, Torino, Foggia, Genova, Bolzano, Modena, Milano, Verona, Cremona, Monza, Ravenna, Rimini, Lodi e Savona ma anche per Casola di Napoli, Paullo, Abbiategrasso, Ravello, Noventa Vicentina, Seveso, Affi e cento altre città.

Per informazioni alla stampa:

Coordinamento Agenda 21 Italia: Tel. 349 1368017

Rappresentanza a Milano della Commissione europea: Tel. 02 4675141

Nessun commento: