giovedì 3 settembre 2009

Non uccidete le parafarmacie, non uccidete le liberalizzazioni.

Riceviamo dall'Ufficio di Presidenza del Movimento Nazionale Liberi Farmacisti e volentieri diffondiamo.

La Redazione ACU

Alle Associazioni dei Consumatori

Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti

Molteplici indiscrezioni confermano che alla riapertura dei lavori parlamentari si cercherà l'affondo sui provvedimenti in discussione in Commissione Igiene e Sanità e Lavoro (ddl Gasparri/Tomassini e emendamento Saltamartini) per cancellare le liberalizzazioni sui farmaci da banco e quindi la relativa chiusura delle parafarmacie.

In tale contesto questa organizzazione ha preparato una scaletta "in crescendo" d'iniziative da mettere in campo non esclusa una manifestazione pubblica a Roma.

Nel frattempo e al fine di sensibilizzare la pubblica opinione è stata varata una raccolta di firme dal titolo "Non uccidere le parafarmacie, non uccidere le liberalizzazioni" visionabile al seguente indirizzo web:

www.firmiamo.it/nonuccidereleparafarmacie

Perché tale raccolta abbia successo è necessario che sia divulgata dal maggior numero di soggetti aderenti, a tal fine si chiede la vs. disponibilità ad ospitare un link presso il vostro sito.

In allegato inviamo due banner che potrebbero essere collegati al sito in cui è possibile firmare, altrimenti a vostra scelta sarà possibile copiare i tag per il collegamento al banner e al sito presso questo indirizzo:

http://www.mnlf.it/Banner_petizione.htm

Confidando nella vostra adesione all'iniziativa porgiamo i nostri più cordiali saluti e ringraziamenti.

MNLF - Uff. di Presidenza

Nessun commento: