martedì 13 ottobre 2009

FederBio e MiPAAF per avvicinare i consumatori al sistema di certificazione nel settore dell’Agricoltura Biologica

Bologna, 8 ottobre 2009

COMUNICATO STAMPA

Nell’ambito del progetto per il rafforzamento delle attività a carattere interprofessionale, FederBio organizza incontri info-formativi rivolti ai consumatori associati presso gli Organismi di Certificazione autorizzati per il controllo dei prodotti bio.

FederBio, Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica, in collaborazione con ACU-Associazione Consumatori Utenti, entra nel vivo dello sviluppo del progetto dedicato al controllo e alla certificazione nel settore dell’Agricoltura Biologica, cofinanziato dal Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, attraverso l’organizzazione di una serie di incontri info-formativi rivolti ai consumatori associati presso gli Organismi di Certificazione soci della Federazione ed in presenza delle Autorità competenti. L’obiettivo degli incontri è quello di dare dimostrazione pratica di come avviene il controllo e la certificazione nel settore dell’Agricoltura Biologica, aumentando la conoscenza e la consapevolezza dei consumatori delle attività svolte e delle garanzie fornite.

Già due gli incontri organizzati. Il 4 settembre presso la sede di Bari di ICEA, Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale, dove è stato illustrato il funzionamento dell’organismo e delle attività ispettive e di certificazione. Sono state inoltre visitate due imprese certificate da ICEA, per vedere da vicino la realtà dell’attività di controllo svolta presso le aziende biologiche. Alla giornata hanno partecipato, oltre a FederBio, MDC (Movimento Difesa Cittadino) Basilicata, MDC (Movimento Difesa Cittadino) Calabria, ACU (Associazione Consumatori Utenti) Puglia, ACU (Associazione Consumatori Utenti) Lombardia e Altroconsumo (Nazionale), oltre ai rappresentanti della Regione Puglia incaricati della vigilanza sul settore Biologico e dei rapporti con le associazioni dei consumatori.

Il secondo appuntamento si è tenuto il 25 settembre a Bologna presso la sede nazionale di Bioagricert, organismo di certificazione delle produzioni agroalimentari e di altri settori no food. Bioagricert ha presentato l’iter di certificazione, prendendo in considerazione le procedure, i controlli e la documentazione e successivamente i partecipanti hanno potuto visitare un’azienda agricola e di allevamento, con anche attività di trasformazione. All’iniziativa hanno partecipato FederBio, ARCO (Associazione Nazionale Consumatori) Emilia Romagna, ACU (Associazione Consumatori Utenti) Emilia Romagna, ACU (Associazione Consumatori Utenti) Lombardia e un funzionario incaricato della vigilanza sul settore biologico della Regione Emilia Romagna.

“Gli incontri vogliono migliorare la conoscenza del funzionamento del sistema di controllo e di certificazione nell’ambito della filiera della produzione biologica da parte dei consumatori associati – commenta Paolo Carnemolla, Presidente di FederBio – come definito dagli obiettivi del progetto cofinanziato dal Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Crediamo molto a questo progetto perché da l’opportunità ai consumatori di capire e di avvicinarsi concretamente al sistema di garanzie per i prodotti biologici, contribuendo a fargli comprendere uno dei valori distintivi del nostro settore”.

Per il mese di ottobre FederBio, in collaborazione con ACU, ha organizzato un'ulteriore serie di incontri:

il 9 ottobre a Fano presso la sede dell'Organismo di Certificazione Suolo e salute, il 26 ottobre a Palermo presso la sede regionale dell’Organismo di Certificazione CCPB e il 29 ottobre a Marostica presso la sede di Bios.

Ufficio Stampa FederBio

Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica

Silvia Pessini silvia.pessini@ariescomunicazione.it

Nessun commento: