mercoledì 11 novembre 2009

Sito per una spesa pubblica trasparente.

 Segnaliamo la lettera del sig. Gallone perché avanza una proposta utile per i cittadini.

La redazione ACU

Con la Trasparenza risparmiare soldi pubblici si può eccome.

Lo Stato realizzi un sito Internet su cui far transitare per legge, tutti gli ordini di spesa pubblica.

Risparmiare sulla spesa pubblica per trovare i soldi per fare investimenti e sgravi fiscali per molti miliardi di euro è semplice: da esperto del settore posso dimostrare che basterebbe realizzare un sito Internet governativo (esempio: trasparenza.governo.it) dove per legge, tutti gli ordini e i mandati di spesa di tutti gli Enti pubblici e di servizio debbano obbligatoriamente transitare.

Il documento di immissione sarebbe l’unico possibile modulo, a fronte del quale la Pubblica Amministrazione può trasmettere un ordine di acquisto e i fornitori essere pagati. I dati sarebbero immediatamente consultabili da chiunque e il sito potrebbe essere munito di un motore di ricerca con estrazioni di cadenze di forniture per spesa e per settore, oltre a grafici statistici. Ciò metterebbe tutti nelle condizioni di vedere come si spendono i soldi, chi è l’acquirente e chi è il venditore. E porrebbe anche in competizione tutti i fornitori a praticare il prezzo più conveniente.

Il sito dovrà avere a seguito di ciascuna transazione un giudizio sulla stessa per aiutare i funzionari nella scelta del giusto fornitore.

Non si tratta di perseguire qualcuno, ma di fornire ai funzionari un utile strumento di lavoro che permetta di comprare al minor costo possibile.
Questa proposta è una semplificazione del meccanismo ma obiettivamente un sito del genere non è difficile da realizzare. Lo Stato italiano sarebbe tecnicamente in grado di realizzarlo in tempi anche brevi e i risparmi sarebbero davvero rilevanti: dalle matite alle auto blu alle consulenze. Oggi chi usa Google o eBay sa che efficienza hanno raggiunto i software di gestione di queste cose.

Moltiplicando un piccolo risparmio per ogni transazione, visto che la spesa pubblica annuale ammonta a 400 miliardi di Euro (cari lettori, per favore, correggete questo dato, se ne conoscete l’esatto ammontare), se si risparmiasse anche solo il 5% (ma la cifra sarebbe certamente molto più elevata), si troverebbero ben 20.000.000.000 di Euro per investimenti e sgravi fiscali (o diminuzione del debito pubblico).

E’ chiaro che ciò che ho riportato qui sopra è una “semplificazione”, ma aiuta realmente a comprendere le dimensioni dell’utilità di un sito della Spesa Pubblica trasparente.

Ing. Luigi Gallone, Roma

1 commento:

Anonimo ha detto...

Full gratis Sexi clip dalla Scandinavia.
SexSite - constantly updated seksual unrealistic erotic clips.

Le migliori bionde del mondo!

[url=п»їhttp://www.masturbazione.me] [img]http://www.sipvip.org/images/blondies/culo.png[/img] [/url]

Dolce vita in Svezia!

[url=http://www.cazzo.tv] [img]http://www.sipvip.org/images/antonio/revenge.jpeg[/img] [/url]

-----------------------------

[url=http://www.finnsex.net/videos?page=1]orgasmos[/url]