lunedì 14 dicembre 2009

Abolizione addizionale comunale sul consumo di energia elettrica.

Riceviamo dal Coordinamento Nazionale Piccoli Comuni Italiani www.piccolicentrieuropei.com, e volentieri pubblichiamo.

La Redazione ACU

 

L'imposta comunale denominata "addizionale comunale sul consumo di energia elettrica" , recita la norma,  viene versata al Comune,  dalla società distributrice dell'energia elettrica tenuto conto dei kwh di consumo di energia elettrica effettuata sul territorio. "Si tratta,  invece, di una vera e propria tassa locale sull'energia che grava ancora una volta sulle famiglie - dichiara il Portavoce di Piccoli Comuni, Virgilio Caivano - L'accise sull'energia elettrica e l'addizionale enti locali sono ben evidenziate in bolletta, con un aggravio spesa notevole, soprattutto, per le famiglie in difficili condizioni economiche. Un balzello che va eliminato rapidamente - la richiesta del leader di Piccoli Comuni al Governo Italiano - a partire da questa Legge Finanziaria. Si proceda rapidamente e senza tentennamenti alla potatura delle poltrone inutili e costosissime, anziché, continuare a taglieggiare le famiglie italiane con imposte locali odiose, silenziose ed insopportabili".
L'Addetto Stampa
Andrea Gisoldi

1 commento:

Anonimo ha detto...

...please where can I buy a unicorn?