giovedì 21 gennaio 2010

Lo Stato dimentica l'amianto killer.

Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa ricevuto dall'Avv. Bonanni.

La Redazione ACU 

A tutti i Lavoratori

A tutte le Associazioni

e p.c. On.le Sesa Amici

e p.c. On.le Domenico Scilipoti

e p.c. Preg.mo Senatore Felice Casson

In migliaia, in tutta Italia, hanno perso la vita o si sono ammalati gravemente, a causa dell’amianto di cui si è fatto indiscriminato uso nei luoghi di lavoro e nel territorio e che per la sua attuale presenza costituisce una grave ipoteca anche sulla salute delle future generazioni.

Il giorno 18/01/2010, davanti alla Camera dei Deputati, si sono dati appuntamento uomini e donne, molte delle quali hanno perso il marito o i figli, che hanno assistito fino alla morte tra atroci sofferenze.

Toccanti le loro testimonianze, le loro lacrime, che hanno svegliato le coscienze, per assumere consapevolezza comune della tragedia indotta dall’uso dei cancerogeni tra i quali l’amianto.

C’era una massiccia presenza di lavoratori pontini, molti dei quali malati di mesotelioma ed asbestosi, in rappresentanza di quasi tutti gli stabilimenti di quel territorio.

Sono intervenuti, anche, il Sindaco di Bassiano Costantino Cacciotti, il Sindaco di Aprilia Domenico D’Alessio.

Sempre da Aprilia anche Bruno Dimarcantonio, Presidente del Consiglio Comunale.

La delegazione pontina ha visto la presenza anche di Domenico Guidi, Consigliere Provinciale e figura politica di primo piano.

Era presente anche la Parlamentare pontina On.le Sesa Amici, da sempre molto vicina ai più deboli, ed attenta alle loro esigenze.

Presente l’On.le Domenico Scilipoti, Parlamentare siciliano dell’Italia dei valori, commovente per la battaglia parlamentare che ha iniziato per sconfessare l’idea del profitto che è fatto prevalere sulla salute umana.

Si preannunciano nuove iniziative politico/istituzionali, con una mozione dell’On.le Amici e dell’On.le Scilipoti.

I Lavoratori, le Associazioni presenti hanno deciso di confermare per i giorni 26 e 27 febbraio 2010 la Conferenza Regionale del Lazio, che si terrà nel territorio pontino (tra Latina, Aprilia e Bassiano), e per il 5 marzo nuove clamorose iniziative delle vedove dell’amianto che hanno deciso di riprendere lo sciopero della fame, che continueranno alla Piazza del Quirinale in Roma.

La manifestazione è proseguita nella sala refettorio di Palazzo San Macuto, sede della camera dei deputati, dove è stato presentato il libroLo Stato Dimentica l’Amianto Killer”, dell’ Avv. Ezio Bonanni.

Anche qui le Associazioni delle Vittime ed i Lavoratori presenti, Avani, Contramianto, Amianto e Geotermia, Comitato per la difesa della salute nei luoghi di lavoro e nel territorio, Osservatorio nazionale Amianto ed altre, hanno dibattuto, confermando quanto era stato già detto durante l’incontro precedente.

Tutti concordi nell’affermare il principio del rischio Zero nei luoghi di lavoro, con l’obbligo di totale rimozione di tutti i cancerogeni.

Roma, 19 gennaio 2010

Avv. Ezio Bonanni

Patrocinante in Cassazione e presso le Magistrature Superiori

e-mail: avvbonanni@libero.it sito web: www.eziobonanni.it

Nessun commento: