venerdì 12 febbraio 2010

Un treno merci e il GPL: ancora un segnale di attenzione

 

Ancora

IN MARCIA!

GIORNALE DI CULTURA, TECNICA E INFORMAZIONE POLITICO SINDACALE, DAL 1908
-----------------------------------------------------------------

PICCOLI INCIDENTI CHE SEGNALANO ANCORA
LA NECESSITA' DEL MASSIMO RIGORE NEI CONTROLLI

Fuoriuscita di GPL allo scalo ferroviario. Allarme rientrato a Novi dopo intervento Vigili del fuoco
Allarme rientrato a Novi Ligure, dove ieri sera i Vigili del Fuoco sono intervenuti a seguito di una piccola perdita di Gpl da una valvola posta su di una ferrocisterna allo scalo ferroviario di San Bovo. Il convoglio proveniente da Marsiglia e diretto a Cervignano del Friuli composto da 13 vagoni ha fatto sosta allo scalo novese dove secondo le procedure è stato effettuato un controllo.
Dopo i tragici fatti di cronaca avvenuti a Viareggio, si è deciso di distaccare la ferrocisterna e posizionare la stessa sul binario morto mentre il resto del convoglio ha proseguito per la propria destinazione. Una volta bloccata la perdita, i controlli sono proseguiti ancora questa mattina quando il Nucleo Chimico dei Vigili del Fuoco di Venezia ha optato per il travaso del contenuto in un altro serbatoio. L'operazione verrà effettuata appena verrà reperita un'altra ferrocisterna adatta al trasporto di Gpl. Sul posto rimane comunque una squadra di Vigili del Fuoco per il controllo della situazione.
8/2/2010
http://www.giornal.it/pagine/articolo/articolo.asp?id=28206

Nessun commento: