lunedì 7 giugno 2010

Per la difesa della salute, dell'ambiente e l'autogoverno dei nostri territori.

Pubblichiamo di seguito il comunicato ricevuto dal movimento Uniti del Lazio.

Redazione ACU

Roma, 11 giugno

I movimenti UNITI Aprono una sola, grande vertenza contro la regione Lazio

Siamo donne e uomini che in questi anni hanno resistito all'aggressione dei loro territori da parte di chi vuole far profitto sulla salute e sull'ambiente. Siamo coloro che si oppongono alla politica piegata agli interessi dei privati, quella politica che schiaccia i bisogni e le volontà delle popolazioni per favorire industriali e imprenditori che fanno profitto con lo sfruttamento della terra e dell’ambiente.

In questi anni si è praticata l’autodifesa delle popolazioni contro le istituzioni locali e nazionale che hanno imposto con arroganza e autorità: la TAV, gli impianti dannosi e costosi (gassificatori, inceneritori, discariche, elettrosmog, centrali nucleari e a carbone), le grandi opere autostradali, portuali e aeroportuali, la cementificazione del territorio, la privatizzazione dei servizi sociali e dei beni naturali.

La risposta non si è fatta attendere, i Comitati in maniera autorganizzata e i cittadini che lottano in prima persona si sono mobilitati contro le multinazionali che si nascondono dietro ogni grande opera: ENEL, ENI, COLARI, CALTAGIRONE, AMA, ACEA, SORGENIA, IMPREGILO, ANSALDO, BENETTON...

Le nostre lotte non sono solo in difesa della nostra salute e dell'ambiente, ma anche per restituire il potere decisionale sui territori ai cittadini che vi abitano, contro la militarizzazione del territorio e la criminalizzazione delle resistenze locali.

La volontà popolare deve essere rispettata, nulla va deciso sulla nostra testa!

Per questo invitiamo le reti sociali, i coordinamenti territoriali, le assemblee permanenti, i comitati di quartiere i/le tanti/e cittadini/e che in questi anni si sono mobilitati/e contro le scelte sbagliate della Regione Lazio ad una

MANIFESTAZIONE UNITARIA
DEI MOVIMENTI DEL LAZIO

per la moratoria e il ritiro di tutti
i progetti nocivi e devastanti


Venerdì 11 Giugno 2010, ore 10.00

in piazza Rosa Raimondi Garibaldi (Roma), sotto la sede della Regione Lazio

Assemblea permanente NO FLY Ciampino, Comitato Fiumicino Resiste NO AL PORTO, Comitato NO COKE Alto Lazio, Comitato NO CORRIDOIO ROMA-LATINA, Comitato RISANAMENTO AMBIENTALE Guidonia, Coordinamento CONTRO L'INCENERITORE d'Albano, Rete dei Cittadini NO TURBOGAS Aprilia, Rete per la TUTELA della VALLE DEL SACCO

Nessun commento: