venerdì 1 ottobre 2010

Greenpeace alla fiera del riso: cibo e ogm un'accoppiata perdente.

GREENPEACE, 29 settembre 2010

L'associazione lancerà un appello nel cuore della produzione del riso Vialone Nano veronese

ISOLA DELLA SCALA - Giovedì 30 settembre alle 18.00, presso la Fiera del Riso di Isola della Scala, Greenpeace lancerà un appello nel cuore della produzione del riso Vialone Nano veronese, per salvaguardare il riso e tutto l'agroalimentare italiano da possibili contaminazioni OGM.
Al convegno «OGM FREE» - organizzato da Greenpeace e dal Comitato Tecnico Scientifico per la valorizzazione del riso Vialone nano - interverranno Federica Ferrario, responsabile campagna OGM di Greenpeace e Ferdinando Sbizzera, del Comitato Tecnico Scientifico, insieme ai rappresentanti di Coldiretti, Slow Food e Aiab. E' invitato anche il governatore del Veneto Luca Zaia.

La decisione di Greenpeace di organizzare un convegno per parlare di OGM FREE si inserisce in un dibattito quanto mai attuale. A livello europeo, infatti, si voterà presto per l'autorizzazione all’importazione del riso Ogm della Bayer (LL62), modificato per resistere a un erbicida tossico, il glufosinato. Per questo Greenpeace ha anche lanciato una petizione online per chiedere una moratoria sugli OGM a livello europeo (http://www.greenpeace.org/italy/futuro-libero-da-OGM).

»L’Italia è il principale produttore di riso e di biologico a livello europeo, non avrebbe senso rischiare col riso transgenico. Anche la Bayer ha ammesso che questo riso potrebbe accidentalmente germinare, col rischio di contaminare la produzione nazionale - afferma Federica Ferrario, responsabile campagna OGM di Greenpeace - Tutto ciò mentre permangono i dubbi sulla sicurezza per il consumo animale e umano degli OGM. Vogliamo mandare un messaggio forte al governo italiano e alle autorità europee per impedire l’importazione del riso transgenico e ufficializzare l'Italia libera da OGM su tutto il territorio nazionale.»

«Questa è l'occasione per riportare in discussione un argomento molto importante, la salubrità degli alimenti e contestualmente la difesa delle colture e dell'economia della nostra agricoltura e in particolare del nostro riso Vialone Nano veronese. - afferma Ferdinando Sbizzera, del Comitato Tecnico Scientifico per la salvaguardia del riso Vialone Nano Veronese - Un'eccellenza a livello europeo, che sarebbe anacronistico distruggere a causa degli OGM.»

In occasione dell'incontro Greenpeace pubblica due nuovi casi studio del report «Il vero costo degli OGM», nei quali vengono evidenziati sia i danni subiti dai risicoltori in seguito al rilascio accidentale di un altro riso OGM della Bayer, che i benefici della biodiversità osservati nella coltivazione del riso.

Negli ultimi dieci anni ci sono stati quasi trecento casi documentati di contaminazione da Ogm. Una volta rilasciati in ambiente, gli organismi geneticamente modificati sono fuori controllo: se qualcosa va storto, è quasi impossibile riportarli in laboratorio.

Al termine della conferenza verrà offerto a tutti i presenti un piatto di risotto rigorosamente NON-OGM, dal riso Vialone nano veronese fino al parmigiano reggiano biologico.

vedere anche:

Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer

www.cbgnetwork.org (anche in italiano)
CBGnetwork@aol.com
Fax: (+49) 211-333 940   Tel: (+49) 211-333 911

Mandate un messaggio e-mail se desiderate ricevere la nostra newsletter gratuita in Italiano e/o in Inglese. Abbiamo bisogno del vostro aiuto. Le nostre campagne internazionali sono costose, non riceviamo alcuna sovvenzione pubblica e dipendiamo interamente dalle vostre donazioni.
Potete inviare un assegno bancario a CBG, Postfach 15 04 18, 40081 Duesseldorf, Germania o un bonifico bancario al seguente numero di conto corrente:
8016 533 000 presso GLS Bank, Germany
sort code: 430 609 67
Codice BIC (Bank Identifier Code) /SWIFT : GENODEM1GLS

IBAN (International Bank Account Number):  DE88 4306 0967 8016 5330 00
Ricordate che un bonifico bancario all'interno dell'Europa costa normalmente quanto un bonifico all'interno del vostro paese se si forniscono i codici BIC e IBAN della banca destinataria.

Nessun commento: