martedì 19 ottobre 2010

Scendiamo in piazza contro l'inceneritore di Albano Laziale!

FERMIAMO L'ATTACCO AL TERRITORIO

clip_image002

E' ormai da qualche anno che il Coordinamento No Inc snocciola dati sulla situazione critica della discarica di Roncigliano, la pessima qualità dell'acqua del nostro territorio e cosa comporterà avere un gassificatore: diossina, cancellazione del marchio DOC per la nostra agricoltura, svalutazione delle case, aumento delle malattie respiratorie e tumorali.

Oggi il trio Co.e.ma., Cerroni - AMA - ACEA, impaurito dalla volontà della popolazione dei Castelli romani, tenta operazioni truffaldine diffondendo pubblicità ingannevole su un impianto che costerà a questo territorio un prezzo insostenibile, sia da un punto di vista economico che della salute pubblica.

Sovrappopolazione e sovrasfruttamento dei territori hanno già colpito le falde idriche dei castelli, causandone l'impoverimento e di conseguenza aumentando le concentrazioni di arsenico ed altri pericolosi inquinanti.

E’ da anni che per far rientrare la situazione nella normalità le amministrazioni, invece di prendere provvedimenti seri, hanno semplicemente cambiato le normative sull’ acqua. Le deroghe si susseguono ammettendo come legali valori di concentrazioni di inquinanti sempre più elevati e, come se non bastasse, si scavano pozzi sempre più profondi.

In questo contesto invece di immaginare un ciclo moderno e virtuoso della gestione dei rifiuti, dove si possa puntare ad una razionalizzazione delle nostre risorse idriche, si pensa di piazzare un inceneritore, che di acqua ne avrà bisogno in quantità industriali.

Tutto questo risulta ancora più insopportabile, perché una sola persona guadagnerà milioni di euro sulla nostra pelle. Ricordiamo che l'Avv. Cerroni vuole mettere le mani su 400 milioni di euro di finanziamento pubblico per costruire questo eco-mostro.

Il 27 Ottobre il Tar si riunirà in udienza per esaminare i ricorsi i cittadini insieme al

Coordinamento contro l'inceneritore hanno presentato.

CORTEO CONTRO L’ INCENERITORE

Sabato 23 OTTOBRE ore 15.00 - P.zza Mazzini, Albano Laziale

L'ambiente e la salute valgono di più degli interessi del Sig. Cerroni !!!

Perché le scelte su questo territorio devono essere determinate dalla volontà popolare e non appaltate o delegate a sfruttatori e lucratori di turno!

COORDINAMENTO CONTRO L’ INCENERITORE DI ALBANO

www.noinceneritorealbano.it

Collegamenti:

Treno: da Roma Termini direzione Albano Laziale, ore 14.06

Autobus: da Anagnina direzione Albano Laziale-Velletri-Appia

Nessun commento: