venerdì 4 marzo 2011

Attenti ai raggiri su gas ed elettricità.

 

L´ACU Associazione Consumatori Utenti invita i cittadini alla massima prudenza ed a chiedere sempre nome,   qualifica e tesserino di riconoscimento a chiunque si presenti alla porta di casa.

Nell´arco di due giorni, all´ACU sono pervenute più segnalazioni da parte di cittadini andriesi che avrebbero lasciato entrare nelle proprie abitazioni un signore che si qualificherebbe rappresentante di ENEL. Questi, dopo aver dato un´occhiata al contatore, proporrebbe di rivedere la tariffazione carpendo però sottoscrizioni di contratti con altro ente venditore di energia.

"I fatti segnalati sono tutti molto simili tant´è che si ipotizza possa trattarsi sempre della stessa persona -ha riferito l´avv. Maria Rosaria Losito dell'ACU - ...peraltro, già in due casi, il soggetto in questione, scoperto sul raggiro se l´è letteralmente data a gambe raccogliendo tutte le carte".

Sui fatti segnalati, l´ACU si riserva di presentare opportuni esposti agli organi di vigilanza e giudiziari.
Considerata la possibilità di recedere per tempo e senza spese dagli eventuali contratti sottoscritti, l´ACU invita i cittadini a segnalare tempestivamente fatti analoghi perché si possa contrastare più efficacemente il fenomeno.
Le segnalazioni possono essere effettuate telefonicamente o a mezzo fax al n. 0883.592225.
Inoltre, tutti i lunedì dalle 16.00 alle 18.00, esperti di ACU sono a disposizione dei cittadini presso lo sportello dell´ACU-Associazione Consumatori Utenti Sede Regionale della Puglia, in via L.Bonomo 49 - Andria.

Nessun commento: