venerdì 18 novembre 2011

Pubblicità all'Eroina sui giornali spagnoli

Comunicato Stampa, 15 Novembre 2011

Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer (CBG Germania)


Ricomparse le immagini delle pubblicità della Bayer del 1912

Nella primavera del 1912 la BAYER iniziò una campagna pubblicitaria per l'eroina, sui giornali spagnoli. Alcune di quelle pubblicità, sono state recentemente ritrovate. La multinazionale aveva lanciato il suo "ben tollerato rimedio per la tosse" nel 1898, assieme all'antidolorifico Aspirina.

Le pubblicità ritrovate sono interessanti per vari motivi. Già poco dopo il lancio commerciale i medici avevano notato come il nuovo farmaco avesse un alto potenziale di indurre dipendenza. Nel 1912, mentre era in corso la campagna pubblicitaria, gli esperti ne discutevano ampiamente. Ciononostante la BAYER commissionò delle pubblicità in cui comparivano soprattutto bambini e raccomandava l'assunzione di eroina anche per sintomi piuttosto blandi come irritazione della gola o tosse.

clip_image001clip_image002clip_image003

Nel 1900 la BAYER aveva iniziato una campagna pubblicitaria senza precedenti. Le sue pubblicità in tutto il mondo, lodavano enfaticamente il prodotto. Non c'era praticamente malattia per la quale non fosse raccomandata la "formula magica": sclerosi multipla, asma, cancro dello stomaco, epilessia, schizofrenia e molte altre. Si sosteneva che l'eroina fosse efficace anche contro le coliche intestinali dei bambini. E, per la prima volta, migliaia di campioni gratuiti furono distribuiti ai medici.

Quando i critici misero in discussione la sicurezza della "medicina jolly", l'allora direttore esecutivo della BAYER, Carl Duisberg, ordinò ai suoi dipendenti di "ridurre al silenzio" gli scocciatori. "Non possiamo tollerare che nel mondo si pensi che promuoviamo senza attenzione medicinali non adeguatamente testati" disse il futuro amministratore delegato della BAYER. Il successo commerciale di Eroina (Heroin era il nome di mercato scelto dalla BAYER) e Aspirina, mise le basi per l'ascesa della BAYER, che in origine produceva vernici, a multinazionale globale.

Jan Pehrke, membro del Consiglio della Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer (CBG Germania) ha detto: "La campagna pubblicitaria per l'eroina dimostra quanto è antica la tradizione delle multinazionali farmaceutiche, di vendere prodotti pericolosi, contro ogni ragionevole valutazione e nonostante i pressanti avvisi, solo per generare un profitto".

vedere anche: www.cbgnetwork.org/22.html

Chiediamo aiuto! La Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer è a serio rischio.

Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer

www.cbgnetwork.org (anche in italiano)
CBGnetwork@aol.com
Fax: (+49) 211-333 940   Tel: (+49) 211-333 911

Mandate un messaggio e-mail se desiderate ricevere la nostra newsletter gratuita in Italiano e/o in Inglese.
Abbiamo bisogno del vostro aiuto. Le nostre campagne internazionali sono costose, non riceviamo alcuna sovvenzione pubblica e dipendiamo interamente dalle vostre donazioni.
Potete inviare un assegno bancario a
CBG, Postfach 15 04 18, 40081 Duesseldorf, Germania
o un bonifico bancario al seguente numero di conto corrente:
8016 533 000 presso GLS Bank, Germany
sort code: 430 609 67
Codice BIC (Bank Identifier Code) /SWIFT : GENODEM1GLS

IBAN (International Bank Account Number):  DE88 4306 0967 8016 5330 00
Ricordate che un bonifico bancario all'interno dell'Europa costa normalmente quanto un bonifico all'interno del vostro paese se si forniscono i codici BIC e IBAN della banca destinataria.

Gruppo di consulenza scientifica
Prof. Dr. Anton Schneider, biologo
Prof. Dr. Juergen Rochlitz, chimico, già membro del parlamento tedesco
Wolfram Esche, legale
Dr. Sigrid Müller, farmacologo
Prof. Rainer Roth, esperto in scienze sociali
Eva Bulling-Schroeter, membro del parlamento tedesco
Prof. Dr. Juergen Junginger, designer
Dr. Janis Schmelzer, storico
Dr. Erika Abczynski, pediatra

Nessun commento: