lunedì 5 dicembre 2011

Immagini, documenti e storie sui diritti umani in Italia e nel mondo

clip_image002

Padova, novembre-dicembre 2011

“DIRITTI+UMANI”

Immagini, documenti e storie sui diritti umani in Italia e nel mondo

Al via la sesta edizione della rassegna che fino a metà dicembre

proporrà incontri e dibattiti, spettacoli e iniziative per le scuole.

Tema al centro: la sicurezza umana come tutela dei diritti umani fondamentali.

Padova, 29 novembre 2011 – Apertura all’insegna del cinema, martedì 29 novembre, per la sesta edizione di DIRITTI+UMANI, la rassegna sui diritti umani in Italia e nel mondo che animerà la città di Padova fino a metà dicembre con incontri con autori, convegni e dibattiti, spettacoli e appuntamenti con il cinema (www.dirittipiuumani.org).

Sarà il film “American Life” (alle ore 21.00 presso la Multisala MPX, via Bonporti 22) a dare il via al ciclo di film che dalla prima edizione caratterizza il calendario del contenitore. La pellicola, per la regia di Sam Mendes, racconta la storia di una coppia in attesa del primo figlio, che viaggia attraverso gli Stati Uniti in cerca di un sostegno e di un luogo ideale dove trasferirsi. Nel viaggio emerge come la sicurezza umana passi anche attraverso le relazioni parentali e amicali, relazioni che costituiscono la base sicura per la crescita del nascituro.

Giunto alla sesta edizione, Diritti+Umani vuole sensibilizzare sui temi dei diritti umani i giovani, la cittadinanza, l’associazionismo, le istituzioni,… denunciando le situazioni di vulnerabilità e crisi ma, allo stesso tempo, anche evidenziando le esperienze positive e le “buone notizie”: quelle che segnano un passo avanti nell’affermazione di una nuova e più rispettosa coscienza civile e sociale.

DIRITTI+UMANI è un progetto promosso da ADUSU-Associazione Diritti umani-Sviluppo umano, ACLI Padova, Adescoop-Agenzia dell’Economia Sociale, Centro Padovano della Comunicazione Sociale – MPX, Confcooperative Padova, Fondazione Fontana, Legacoop Padova, con il patrocino e il contributo di Regione del Veneto, Comune di Padova – Assessorato alle politiche giovanili e scolastiche e Progetto Giovani, Università degli Studi di Padova – Centro Interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli, Ufficio regionale dell’Unicef, Progetto Giovani Padova. Coinvolte nel progetto numerose altre associazioni e realtà del non profit.

Il clima diffuso di paura, incertezza e insicurezza - trasversale alle diverse generazioni, nonché alle diverse dimensioni della vita - ha suggerito per questa edizione il tema della “sicurezza umana”: personale, economica, sociale, alimentare, sanitaria, ambientale, politica, perché le minacce alla sicurezza di una persona e di una comunità risiedono in una pluralità di aspetti. Sicurezza umana che è data dalla capacità di proteggere le persone nella loro dignità, messa a rischio dalla mancanza o dalla inadeguata tutela dei diritti fondamentali: lavoro, salute e qualità della vita, giustizia, istruzione adeguata,... Per questo un’attenzione particolare è rivolta alle politiche e buone pratiche tese a favorire il dialogo interculturale e lo sviluppo umano sostenibile.

Caratterizza come sempre il progetto la pluralità dei linguaggi e delle proposte. A partire dalla rassegna cinematografica alla multisala MPX alle 21.00, che dopo il primo appuntamento prosegue giovedì 1 dicembre raccontando altre dimensioni della sicurezza umana, con la storia di “Precious” (di Lee Daniels), sedicenne violentata dal padre, da cui avrà ben due figlie e che si scoprirà malato di AIDS; il film, che sarà introdotto dall’intervento di don Luca Facco, direttore della Caritas diocesana, evidenzia come la povertà non sia solo assenza di risorse economiche ma soprattutto mancato accesso ai diritti fondamentali. Venerdì 2 dicembre, in proiezione esclusiva per Diritti+Umani,Miracolo a Le Havre” di Aki Kaurismäki affronterà il tema del razzismo, mostrando come la sicurezza della comunità si costruisca assieme agli altri con gesti di solidarietà e vicinanza: è la vicenda del lustrascarpe Marcel che aiuta un ragazzino immigrato dall'Africa a passare la Manica e raggiungere la madre in Inghilterra. Lunedì 5 dicembre minirassegna cinematografica dedicata a Ken Loach, regista europeo che più ha narrato le diverse dimensioni della sicurezza umana: sugli schermi dell’MPX le pellicole “Sweet Sixteen(ore 17.00)In questo mondo libero(19.00) e “L’altra verità” (21.30).

Per celebrare la Giornata internazionale contro la pena di morte (mercoledì 30 novembre), dopo la raccolta di firme pomeridiana in piazza dei Signori e l’illuminazione della Torre dell’orologio, alle 21.00 presso il teatro Ruzante (riviera Tito Livio) l’incontro con Art Laffin, attivista dell’organizzazione statunitense Dorothy Day Catholic Worker House of Hospitality, impegnato nella lotta contro la pena di morte ancor prima della tragica perdita del fratello Paul, ucciso da un malato di mente (nella stessa mattina incontrerà oltre mille studenti delle scuole superiori padovane alla Multisala MPX). Da molti anni Padova è in prima fila nella lotta contro la pena di morte, seconda città d’Italia dopo Roma, impegnatasi a illuminare un monumento (la Torre dell’Orologio) ogni volta giunga una buona notizia nella battaglia contro la pena di morte: un segno simbolico forte per annunciare ai cittadini e salutare con gioia una grazia, una sospensione, un nuovo Stato abolizionista.

E per i 50 anni di Amnesty International, martedì 6 dicembre alle 18al centro Diritti umani (via Martiri della Libertà 2), un reading a cura della Compagnia del Libro parlato ne racconterà la nascita, con le testimonianze di Liliana Cereda di Amnesty, John Onama dell’associazione Diritti umani-Sviluppo umano e Antonio Papisca dell’Università di Padova.

Lunedì 12 dicembre alle 18.30 presso la multisala MPX l’incontro “Educare i giovani alla giustizia e alla pace” presenterà il messaggio per la Giornata mondiale per la pace 2012; oltre all’intervento del vicario generale monsignor Paolo Doni le testimonianze di alcuni giovani.

Dal lavoro scomposto ad una nuova economia civile” è invece il titolo del convegno di venerdì 16 dicembre (ore 15.00) alla Camera di Commercio, piazzetta Insurrezione, con il presidente nazionale Acli, Maurizio Drezzadore, Giuseppe Bortolussi e Ugo Campagnaro, a coordinare Omar Monastier, direttore del Mattino di Padova.

Anche quest’anno i consueti incontri con l’autore “Diritti tra le righe”, per approfondire il tema del difficile ma necessario cammino verso una società multiculturale: mercoledì 7 dicembre alle 17.30, primo appuntamento con Vinicio Ongini, alla sala Paladin di Palazzo Moroni, che presenterà il suo nuovo libro “Noi domani. Un viaggio nella scuola multiculturale”, con la partecipazione dell’assessore comunale Claudio Piron. Martedì 13 dicembre alle 17.30, sempre alla sala Paladin, sarà la volta di Igiaba Scego, autrice di “La mia casa dove sono”:ne discuterà con lei il professor Stefano Allievi dell’Università di Padova. E mercoledì 14, alle 17.30 presso il centro Diritti umani (via Martiri della Libertà 2), Chiara Peri presenterà il libro “Terre senza promesse. Storie di rifugiati in Italia”, edito dal centro Astalli di Roma che, oltre a promuovere attività culturali, accoglie ogni anno 20.000 rifugiati e sfollati di tutto il mondo.

Con Diritti+Umani spazio come sempre anche a spettacoli (tutti all’MPX), in cui arte e comicità diventano strumenti per parlare di temi spesso scomodi e difficili: il comico Giobbe Covatta si esibirà con Mario Porfito in “Recital” venerdì 9 dicembre alle 21.00. Lunedì 12 dicembre, alle 20.45 lo spettacolo teatrale “Una freccia dalla terra verso il cielo”, dedicato a padre Ezechiele Ramin, con Andrea Pennacchi e le musiche di Luomodellazappa. E giovedì 15 dicembre alle 21.00 lo spettacolo di parole e musica “Negri, froci, giudei & co. L’eterna guerra contro l’altro” con il giornalista e scrittore Gian Antonio Stella, i musicisti Gualtiero Bertelli, Paolo Favorido, Domenico Santaniello, Rachele Colombo e Maurizio Camardi e la cantante Giuseppina Casarin.

Si inserisce in Diritti+Umani anche il progetto Padova+Sostenibile”: il 15 dicembre al Centro Conferenze “Alla Stanga” (piazzetta Zanellato 21) ritorna la “Borsa Green&Social Business”, alla seconda edizione: una giornata di incontri one to one tra realtà del territorio che offrono e cercano prodotti e servizi sostenibili, che gode dell’importante collaborazione della Camera di Commercio, industria, artigianato e agricoltura di Padova. Sarà anche l’occasione per presentare la nuova mappa “Padova+Sostenibile”, uno strumento per orientare le scelte di consumo e gli stili di vita di cittadini, istituzioni, imprese e associazioni, partendo dalle opportunità del territorio che rispettano alcuni fondamentali principi di giustizia sociale e ambientale.

Diritti+Umani vede anche la collaborazione di Comunità di Sant’Egidio, CSI Padova, Azione Cattolica, AGESCI Padova del Brenta e Colle Mare, NOI Associazione, Ufficio Diocesano per la Pastorale Sociale, Centro missionario diocesano Padova, Caritas Padova, Nairi Onlus, Amnesty International Padova, Gruppo Polis, Popoli Insieme, MoVI - Movimento di Volontariato Italiano provinciale di Padova, Etimos Foundation, Lega Consumatori e Coop Adriatica.

Ufficio stampa –IKON Comunicazione di Marta Giacometti - Tel. 049/8764542
Fax 049/8774956 - Cell. 338/6983321; 338/6719974 - E-mail:ufficiostampa@ikonstudio.it

Nessun commento: