venerdì 12 aprile 2013

BAYER: La storia "riverniciata" della Compagnia

Comunicato Stampa, 11 aprile 2013

Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer (Germania)

150° anniversario / Contromozioni all'Assemblea degli Azionisti

La BAYER sta organizzando costose celebrazioni per il suo 150° compleanno, ma i numerosi crimini della Compagnia non sono neanche menzionati nelle pubblicazioni commemorative. Invece di riconoscere la propria responsabilità nell'utilizzo di lavoratori forzati, nello studio e produzione di gas velenosi e di prodotti farmaceutici mortali, il passato della Compagnia viene completamente ignorato. La Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer ha introdotto delle contromozioni alla prossima assemblea degli azionisti della Bayer per evidenziare il lato oscuro del passato della BAYER.

Per il suo 150° anniversario, la BAYER sta organizzando numerose attività celebrative con importanti ospiti. Una aeronave costruita per l'occasione promuoverà la Compagnia in tutti cinque i continenti e una mostra farà il giro del mondo. Ma i periodi oscuri nella storia della Compagnia sono stati completamente ignorati nelle celebrazioni. Argomenti come la contaminazione ambientale, gli avvelenamenti da pesticidi, le proteste dei lavoratori e la collaborazione col Terzo Reich sono semplicemente assenti.

Philipp Mimkes della Coalizione contri i pericoli derivanti dalla Bayer (CBG Germania) afferma: "La Bayer, facendo parte della tristemente famosa IG Farben, è stata implicata nei più crudeli crimini della storia dell'uomo. Una sua sussidiaria forniva il Zyklon B per le camere a gas. La Compagnia ha anche costruito una gigantesca fabbrica direttamente ad Auschwitz e, per alloggiare gli operai/schiavi, gestiva il suo personale campo di concentramento in cui morirono decine di migliaia di persone.”

Altri fatti dalla storia della Compagnia:

  • Ogni pubblicità della BAYER include un riferimento all'invenzione dell'Aspirina nel 1898, ma nessuna dice che, quasi simultaneamente, la Compagnia ha introdotto nel mercato l'Eroina, come sciroppo per la tosse, in particolare dei bambini. Non molto tempo dopo il suo lancio commerciale, i medici fecero notare il potenziale di dipendenza dell'Eroina. Ciononostante, la BAYER, ha continuato una campagna pubblicitaria globale dell'Eroina, per altri 15 anni.
  • Carl Duisberg, per decenni Direttore Generale della BAYER, è stato personalmente implicato nello sviluppo dei gas velenosi durante la Prima Guerra Mondiale e ha fatto pressioni perché fossero usati al fronte, in contravvenzione alle leggi internazionali. Duisberg ha richiesto la deportazione di decine di migliaia di cittadini Belgi da utilizzare per lavori forzati e ha incoraggiato l'annessione di grandi aree dell'Europa dell'Est.
  • Per decenni, Duisberg ha sostenuto attivamente la fusione dell'Industria Chimica tedesca per creare la IG Farben. Il Gruppo, fondato nel 1925, era allora la più grande Compagnia d'Europa. Essa rifiutò la repubblica di Weimar e fece generose donazioni ai partiti conservatori nazionalisti e più tardi ai Nazisti.
  • IG FARBEN è stata strettamente coinvolta nella guerra di conquista del Terzo Reich. La Compagnia seguiva le forze armate nei paesi europei conquistati e in poche settimane prendeva possesso di gran parte dell'industria chimica del paese, delle miniere e della produzione di carburanti. Kurt Hansen, che più tardi diventò Presidente del Consiglio di Amministrazione della BAYER, giocò un ruolo chiave in tali rapine.
  • Al Processo di Norimberga, la IG FARBEN ebbe un procedimento tutto per sé. Un documento del processo afferma: "E' fuori discussione che medici delle SS abbiano condotto esperimenti sui prigonieri dei campi di concentramento. Questi esperimenti servivano espressamente per provare i prodotti della IG FARBEN".
  • Dopo aver scontato le sentenze, i manager condannati a Norimberga poterono proseguire indisturbati le loro carriere. Fritz ter Meer, per esempio, divenne Presidente del Collegio dei Supervisori della BAYER. Durante il suo interrogatorio a Norimberga, aveva affermato che i lavoratori/schiavi di Auschwitz "non erano stati fatti soffrire particolarmente, dal momento che dovevano comunque essere uccisi". La BAYER ha addirittura intitolato a suo nome a una fondazione, la "Fondazione Fritz ter Meer".
  • Nei laboratori della Bayer, è stata portata avanti la ricerca sui gas bellici. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, l'inventore del SARIN e del TABUN, il dottor Gerhard Schrader, è stato a capo del dipartimento pesticidi della Bayer. Durante il periodo della guerra nel Vietnam, la Bayer è stata implicata nello sviluppo di AGENT ORANGE. La produzione veniva fatta alla MOBAY una ditta creata dalla MONSANTO e dalla BAYER.

Sintomatica di come la BAYER considera la sua storia, è l'assegnazione del premio Hansen Family Award nel marzo del 2013. Il premio, presentato a Berlino dall'amministratore Delegato della BAYER Marijn Dekkers, era stato in origine donato dall'ex presidente del Consiglio Direttivo, Kurt Hansen. Hansen era entrato nell'NSDAP nel 1931. In IG FARBEN era divenuto capo del "Dipartimento centrale per l'approvvigionamento di materie prime", che ha avuto un ruolo importante nella guerra. Il passaggio senza scosse da IG FARBEN a Gruppo BAYER si palesa nella figura di Kurt Hansen. Fino ad ora, la BAYER non ha mai intrapreso uno studio indipendente della storia della Compagnia.

Secondo la Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer, il Consiglio Direttivo della BAYER è responsabile per questa rappresentazione fuorviante della storia della Compagnia. Perciò, alla prossima Assemblea degli Azionisti BAYER, che si svolgerà a Colonia il 26 aprile, il suo operato non deve essere ratificato. La Coalizione ha introdotto delle contromozioni che sono state pubblicate sul sito web della BAYER.

Chiediamo aiuto! La Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer è a serio rischio.

Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer

www.cbgnetwork.org (anche in italiano)
CBGnetwork@aol.com
Fax: (+49) 211-333 940   Tel: (+49) 211-333 911

Mandate un messaggio e-mail se desiderate ricevere la nostra newsletter gratuita in Italiano e/o in Inglese.
Abbiamo bisogno del vostro aiuto. Le nostre campagne internazionali sono costose, non riceviamo alcuna sovvenzione pubblica e dipendiamo interamente dalle vostre donazioni.
Potete inviare un assegno bancario a
CBG, Postfach 15 04 18, 40081 Duesseldorf, Germania
o un bonifico bancario al seguente numero di conto corrente:
8016 533 000 presso GLS Bank, Germany
sort code: 430 609 67
Codice BIC (Bank Identifier Code) /SWIFT : GENODEM1GLS

IBAN (International Bank Account Number):  DE88 4306 0967 8016 5330 00
Ricordate che un bonifico bancario all'interno dell'Europa costa normalmente quanto un bonifico all'interno del vostro paese se si forniscono i codici BIC e IBAN della banca destinataria.

Gruppo di consulenza scientifica
Prof. Dr. Anton Schneider, biologo
Prof. Dr. Juergen Rochlitz, chimico, già membro del parlamento tedesco
Wolfram Esche, legale
Dr. Sigrid Müller, farmacologo
Prof. Rainer Roth, esperto in scienze sociali
Eva Bulling-Schroeter, membro del parlamento tedesco
Prof. Dr. Juergen Junginger, designer
Dr. Janis Schmelzer, storico
Dr. Erika Abczynski, pediatra

Nessun commento: