venerdì 6 dicembre 2013

A proposito dello sciopero degli autisti del trasporto pubblico, vogliamo l'uovo e la gallina, l'Italia è nostra e non è in vendita!!!

6116_autobus-sciopero_1

A Firenze, Pisa e Livorno gli autisti del trasporto pubblico hanno incrociato le braccia per protestare contro la privatizzazione delle loro aziende e lo smembramento delle stesse. A Firenze il regista di questa operazione politico-finanziaria viene individuato con il nome del Sindaco Matteo Renzi !!!

ACU è a fianco dei lavoratori che altro non rivendicano che il diritto ad esistere e non ad apparire in tv. ACU è con i lavoratori in sciopero, pur conoscendo bene i disagi che tali manifestazioni provocano all’utenza, ma proprio per le ragioni degli utenti, guardiamo al domani, quando la liberalizzazione e la privatizzazione del trasporto pubblico diventerà un lontano ricordo!

ACU ritiene che gli scioperi degli autisti di Genova, di Firenze, di Pisa, di Livorno rappresentano un importate segnale di riscossa e di rinascita della società civile italiana, tanto più significativo all’indomani della decisione della Corte Costituzionale che ha azzerato la cosiddetta Seconda Repubblica e la credibilità del ceto politico dominante italiano è arrivata a raggiungere la temperatura dello zero assoluto.
06.12.13

Gianni Cavinato Presidente Nazionale ACU-Associazione Consumatori Utenti

Nessun commento: