sabato 15 novembre 2014

LETTERA APERTA ACU


ACU-ASSOCIAZIONE CONSUMATORI UTENTI
Milano, via Padre Luigi Monti - 20/c - associazioneQassociazioneacu.orq, tei. 026615411
Zona di Esondazione del Fiume Seveso

L'ACU CHIEDE ALLA PROTEZIONE CIVILE UN PARERE TECNICO SULLA VICENDA "SEVESO" E SI RISERVA DI CHIEDERE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI
MILANO IL SEQUESTRO DEL FIUME SEVESO

Al Sindaco dì Milano Giuliano Pisapia
Al Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni
Al Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi
Al Capo Dipartimento della Protezione Civile Franco Gabrielli



Egregi Amministratori,
per l'ennesima volta il FiumeSevesoeuscito.il 12 novembre 2014, dalla sua "prigionedi
cemento alla quale la "sapienza idraulica umana" l'ha relegato per favorire la
costruzione di abitazioni e strade.
Sulle strade corrono le auto e da decenni spesso si spinge verso valle anche l'acqua
fangosa di un Fiume che vuoi vedere la luce del Sole !
Sì, proprio la luce che vorrebbero veder i ciechi.
La luce di cui Voi Amministratori avete smarrito le lunghezze d'onda.
La luce di cui Voi Amministratori continuate ad ignorare la propagazione.
Ci raccontate che da decenni si devono realizzare opere "riparatone" a Nord di Milano, ma
le opposizioni burocratiche e la mancanza di fondi lo hanno finora impedito. E' vero o no
che già nel 1954 il Comune di Milano individuò come indispensabile la costruzione di un
canale scolmatore del Seveso indicandone anche la portata in 30 mc/s e che già nel 1982
si era dimostrato inadeguato ?
Sono già stati spesi milioni di Lire e di Euro e solo nel 2014 sono già avvenute ben otto
esondazioni che hanno provocato milioni di danni e come nel nostro caso, non meno di
cinquantamila Euro di danni.
L'ACU-Associazione Consumatori Utenti chiede al Capo del Dipartimento della Protezione
Civile un parere tecnico dell'intera vicenda "Seveso" con una puntuale analisi di quanto
avvenuto già a partire dei primi anni '50.
Ed inoltre si chiedono agli Amministratori pubblici i conteggi relativi all'entità dei costi
indiretti di questa situazione.
Le giornate/uomo impegnate nelle pulizìe, riparazioni, trasporti. Ad esempio, l'AMSA sta
impiegando mezzi, acqua, energìa, personale, organizzazione per pulire le strade.
I Vigili del Fuoco, intervenuti ,anche nella nostra sede, per aspirare l'acqua e valutare la
sicurezza dello stabile. Le strutture della Protezione Civile e poi la Polizia Comunale, le
Forze dell'Ordine quando una seria politica della PREVENZIONE permetterebbe una
occupazione di qualità e una crescita sostenibile della nostra economia.
Egregi Amministratori, ora Vi chiediamo che cosa intendente fare o vogliamo augurarci
tutti che nel 2015, durante l'EXPO si ripeta a Milano, quanto accaduto in questi ultimi
cinque mesi?
Ora, se non percepiamo nulla di veramente nuovo in questi prossimi giorni ci troveremo
obbligati ad avanzare alla Procura della Repubblica di Milano una precisa richiesta,
ovvero il SEQUESTRO DEL FIUME SEVESO E DI TUTTE LE OPERE ANNESSE E
CONNESSE REALIZZATE NEGLI ULTIMI CINQUANTA ANNI!
Vogliamo semplicemente sapere chi sono i responsabili di ieri e di oggi di un disastro
permanente che rappresenta la vergogna d'Italia. Intanto siete tutti invitati a visionare
anche presso la nostra sede i disastri compiuti da questa incuria (vedi link di esondazione
7/8 luglio
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10152216222833364.1073741827.94572623
363&type=3
e 12 novembre
https://www.facebook.com/ACU,Associazione.Consumatori.Utenti/photos stream#!/ACU.A
ssociazione. Consumatori. Utenti/photos/pb. 94572623363. -
2207520000.1415971408./10152467722568364/?tvpe=3&theater

Dott. Gianni Cavinato
presidente nazionale
ACU-Associazione Consumatori Utenti

Nessun commento: